Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:40 METEO:MONTEPULCIANO19°35°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
mercoledì 06 luglio 2022

PSICO-COSE — il Blog di Federica Giusti

Federica Giusti

Laureata in Psicologia nel 2009, si specializza in Psicoterapia Sistemico-Relazionale nel 2016 presso il CSAPR di Prato e dal 2011 lavora come libera professionista. Curiosa e interessata a ciò che le accade intorno, ha da sempre la passione della narrazione da una parte, e della lettura dall’altra. Si definisce amante del mare, delle passeggiate, degli animali… e, ovviamente, della psicologia!

​Lo sguardo della poesia e della filosofia

di Federica Giusti - venerdì 13 maggio 2022 ore 08:00

Qualche settimana fa ho avuto il piacere e l’onore di partecipare ad un dialogo tra la poetessa Carmen Talarico e la filosofa Laura Campanello e ne sono uscita piena di suggestioni interessanti!

Premetto che eravamo ospitate in un logo magico, la Sala delle Baleari di Palazzo Gambicorti a Pisa. Non so se vi è mai capitato di entrare, ma da subito si respira un’aria piena di storia, di fascino, quasi magnetica. Le rappresentazioni sulle pareti avvolgono l’intera sala e ti senti cullato e trasportato letteralmente in un’altra dimensione spazio-temporale. Almeno questo è l’effetto che ha fatto a me!

E poi avere a mio fianco la Poesia e la Filosofia, entrambe mie passioni, ha reso tutto ancora più coinvolgente.

Perchè vi racconto questo? Perché credo che lo sguardo carico di stupore e di meraviglia debba essere quello con il quale osserviamo il mondo, se non sempre, almeno quando ci apprestiamo a dare acqua alla nostra sete di conoscenza.

Sarebbe bello poter tornare bambini ed osservare tutto come se lo stessimo facendo per la prima volta, forse saremmo più in grado di apprezzarne il senso e il significato.

Ma c’è altro di cui voglio parlarvi oggi, ossia la necessità di dialogare anche con ciò che, sulla carta, può sembrare distante da noi. La Poesia e la Filosofia sono vicine alla Psicologia, non c’è dubbio, ma non sono certo discipline con le quali il mondo scientifico normalmente si confronta. E non vi nego il mio disappunto.

Credo che ci sia molto da imparare dal modo in cui entrambe, osservano il mondo, perché spesso dimentichiamo che tutte e tre queste discipline hanno in comune l’oggetto di interesse: l’essere umano, il suo travaglio interiore, il mondo che lo circonda. Ovviamente ognuna utilizza una propria chiave di lettura, ma unendo, anziché separando, si può ottenere una visione più ampia. Mi viene in mente il modo in cui Bergson interpretava il fluire del tempo, ripreso poi, in poesia, da Montale. Mondi che si uniscono e si completano a vicenda.

Credo anche che, in un periodo storico come quello che stiamo vivendo, la parola dialogo dovrebbe diventare centrale, soprattutto il dialogo con qualcuno che ha visioni diverse dalle nostre.

Usciamo dal tepore e dal torpore delle nostre posizioni comode e andiamo a scomodarci un po' verso l’Altro.

Sono certa che potrebbero uscire idee nuove ed interessanti!

Apriamo la nostra mente e facciamoci incuriosire, appassioniamoci, vibriamo di fronte a ciò che non conosciamo ancora. O, quanto meno, non limitiamoci!

Federica Giusti

Articoli dal Blog “Psico-cose” di Federica Giusti