Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEPULCIANO20°35°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
martedì 23 luglio 2024

SORRIDENDO — il Blog di Nicola Belcari

Nicola Belcari

Ex prof. di Lettere e di Storia dell’arte, ex bibliotecario; ex giovane, ex sano come un pesce; dilettante di pittura e composizione artistica, giocatore di dama, con la passione per gli scacchi; amante della parola scritta

Disvalori

di Nicola Belcari - venerdì 25 agosto 2023 ore 09:00

Nell’attuale dibattito della politica s’è sentito con serietà (sorprendente) la riproposizione, o la critica, del ritorno (stravagante) della triade di valori Dio-Patria-Famiglia. Sarebbe questa la bandiera di una delle due destre, quella popolare, sociale, della Tradizione, (antagonista di quella moderna, liberale, borghese) che sembra, forse solo per una moda passeggera, prevalere nei consensi sull’altra. 

Se non fosse che dell’altra destra fanno parte tutte le rimanenti forze politiche di massa. Se non fosse che pochi tra i suoi sostenitori ci credono, o sono in grado di praticare sul serio quegli ideali usati come il belletto, il trucco della coscienza. A chi stupisce di una simile riproposta o ne prova sconcerto o addirittura scandalo, dico: magari! Quei valori sono tramontati da mezzo secolo e per sempre. 

A sinistra sbandati e sparuti, isolati e spersi, curiosi relitti umani di un mondo che fu, agitano il fantasma del socialismo che turba il sonno (un atavico spavento) di chi possiede un orto. Dormite tranquilli! All’orizzonte non c’è che il nulla. Nel vuoto di valori (di destra e di sinistra, giusti o sbagliati, ma non superati o sorpassati, traditi, non realizzati) si sono inseriti i disvalori del mondo economico vigente. Senza piani preordinati, senza regie occulte, così per caduta, come naturale conseguenza. 

Sono i disvalori del consumo, del successo, dei soldi, della superficialità, dell’omologazione, della finta diversità, del finto individualismo, della finta cultura, della finta libertà. Non illudiamoci di attribuirli agli altri: quei disvalori sono anche i nostri (e miei).

Solo “santi” e “martiri” possono sottrarsi al contagio del proprio tempo.

Nicola Belcari

Articoli dal Blog “Sorridendo” di Nicola Belcari