Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:05 METEO:MONTEPULCIANO12°22°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
martedì 04 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Dentro Bakhmut deserta, tra colpi di artiglieria e carri armati. Qui il centro della battaglia per il Donbass

Attualità giovedì 10 dicembre 2015 ore 10:29

Le porte del carcere si aprono a chef stellati

Tutto pronto per “Cene galeotte”, appuntamento dove detenuti e chef professionisti cucinano fianco a fianco per deliziare i palati del pubblico



CORTONA — Edizione numero dieci per una iniziativa benefica tra le più conosciute. In dieci anni le porte del carcere si sono aperte per accogliere in cucina chef professionisti, pronti a mettersi ai fornelli insieme ai carcerati nel segno della solidarietà e per regalare al pubblico un ciclo di serate di buona cucina nella Casa di Reclusione di Volterra.

L’esordio di questa nuova edizione è venerdì 18 Dicembre e vedrà impegnata ai fornelli Silvia Baracchi, chef cortonese de Il Falconiere, ristorante conosciuto in Italia e nel mondo.

Nata a Perugia e cresciuta a Cortona, dalla famiglia di ristoratori Silvia ha ereditato la passione per questo lavoro, coltivata attraverso numerose esperienze con chef di fama internazionale che le hanno permesso di sviluppare la “sua” idea cucina, dalle radici orgogliosamente cortonesi, e di portarla in giro per il mondo. Del 1989 è l'apertura de Il Falconiere dove una proposta gastronomica attenta e in continua evoluzione e la cura per i dettagli hanno portato dal 2002 l'ambitissima Stella Michelin.

La Cena Galeotta, realizzata con l'indispensabile supporto dei detenuti, sarà accompagnata da ottimi vini e il ricavato della serata sarà interamente devoluto all'Emporio della Solidarietà della Caritas Diocesana di Prato. Come da tradizione la Casa di Reclusione aprirà alle ore 19.30 le porte per l'aperitivo: a seguire la cena nella vecchia cappella dell'Istituto trasformata per l'occasione in sala ristorante.

“Cene Galeotte” è realizzato con la collaborazione del Ministero della Giustizia, la direzione della Casa di Reclusione di Volterra, la supervisione artistica del giornalista Leonardo Romanelli e il supporto di Studio Umami. Ruolo fondamentale ha anche la Fisar-Delegazione Storica di Volterra, partner storico del progetto.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una troupe ha realizzato servizi sul Carnevale, le opere dei Della Robbia e la battaglia di Scannagallo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Toscani in TV

Attualità

Sport

Attualità