comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEPULCIANO
Oggi 18° 
Domani 10°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
mercoledì 27 maggio 2020
corriere tv
Open Arms, Salvini: 'Giustizia è fatta, ho bloccato uno sbarco e aiutato il mio Paese'

Cultura giovedì 01 settembre 2016 ore 16:37

La Fortezza palcoscenico d'arte

Foto di: Montepulciano Blog

La Fortezza farà da sfondo a due importati mostre d’arte: la mostra di Agathos “Universo Adimensionale” e la collettiva “Alterità condivise”



MONTEPULCIANO — Dal 23 agosto fino al 30 settembre sarà visibile la mostra di Agathos “Universo Adimensionale – Stagioni e spazialismi transgeometrici”. Alla cerimonia di inaugurazione, in programma venerdì 2 settembre alle 18.00, interverranno i rappresentanti dell'Amministrazione Comunale, il curatore Vincenzo Sardiello, il maestro Agathos Carlo Franzoso, il presidente della Fondazione Cantiere Internazionale d'Arte di Montepulciano Sonia Mazzini, il presidente delle Cantine Icario Michele Cicchetti. A seguire un concerto della Ricordi Music School. Coordinerà il dibattito Antonio Sigillo. La mostra, patrocinata dal Comune di Montepulciano, dalla Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, dai Club UNESCO Perugia – Gubbio e Siena, dalle Fondazioni Mazzatinti e Il Fiore, dal Centro Studi Agathos, dalla Ricordi Music School e dalle Cantine Icario, oltre a presentare l’ultima produzione di Agathos, vedrà per la prima volta esporre gli artisti che hanno aderito al movimento dello Spazialismo Transgeometrico.

Gli spettatori potranno visitare un percorso espositivo particolarmente ricco, strutturato in tre sezioni. Nella prima si potrà ammirare la serie delle Stagioni transgeometriche, sedici opere a tecnica mista ispirate al ciclo della natura, nella seconda saranno esposte le opere dell’Universo Adimensionale, mentre nell’ultima saranno presenti le opere degli spazialisti transgeometrici Francesco Chechi, Ambra Di Natale, Natascia Ghini, Luigi Lerna e Afrida Shaba.

La Fortezza poi farà da palcoscenico, dal 4 settembre al 2 ottobre 2016, anche alla mostra “Alterità condivise”, collettiva degli artisti Giorgio Bronco, Guido Fei e Gianfranco Gobbini.

La mostra offre allo spettatore un percorso fra i diversi linguaggi dei tre artisti (due scultori e un pittore), accomunati da una sensibilità tecnica che li spinge alla realizzazione di opere dal forte impatto emotivo: dalle ludiche sculture in ferro di Giorgio Bronco, dove è protagonista la fantasia onirico-metafisica unita ad una leggerezza d’insieme, alle metamorfiche sculture in legno di Guido Fei, dove emerge la sensibilità tecnica per le dinamiche di questo materiale, alle suggestioni cromatiche di Gianfranco Gobbini, le cui pitture spingono verso abissi coloristici ricchi di fascino evocativo.

Dopo la mostra “Allegorie fra le nuvole”, tenuta nel 2015 presso i suggestivi spazi della Chiesa-Museo di San Francesco a Corciano (Perugia), questi tre artisti, attivi nell’area di Città della Pieve e Chiusi, si ritrovano nuovamente per portare a Montepulciano il loro messaggio e allietare gli occhi degli spettatori con le loro opere cariche di suggestione e autentico spirito di condivisione.

“Alterità condivise” è curata da Andrea Baffoni e gode del patrocinio del Comune di Montepulciano. La mostra verrà inaugurata domenica 4 settembre 2016 alle 17,30 e seguirà aperitivo di benvenuto con i vini e prodotti tipici locali, offerti dall’Azienda Agricola Colle Santa Mustiola di Fabio Cenni.

"Alterità condivise è la testimonianza di come la forza dell'uomo risieda proprio nella sua diversità, e ancora una volta è l'energia dell'arte a sublimarne il messaggio, rendendolo accessibile a tutti e permettendo ad ognuno di sentirsi parte di un unico, eccitante, percorso di crescita" – è il commento del curatore Baffoni



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità