Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEPULCIANO19°34°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
sabato 20 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
L'abbraccio tra Schwazer e i suoi figli dopo la gara è commovente
L'abbraccio tra Schwazer e i suoi figli dopo la gara è commovente

Attualità martedì 10 novembre 2015 ore 15:28

Scuola, avanguardia nei progetti di inclusione

A Cortona una delegazione dell’agenzia europea per i bisogni speciali e l’istruzione inclusiva guidata dal suo presidente, lo svedese Per Gunnvall



CORTONA — L’agenzia europea è in visita a Cortona per conoscere e visionare i progetti d’inclusione scolastica per i ragazzi disabili e con bisogni speciali, per i quali il comune è stato selezionato come una delle quattro realtà italiane più avanzate, assieme a Prato, Torino e Palermo.

La rappresentanza è composta da sette delegati provenienti da Islanda, Malta, Lituania, Norvegia e Slovenia e hanno incontrato gli Assessori al Sociale e alla Pubblica Istruzione Bernardini e Salvi, i quali hanno presentato i tanti progetti sui BES, come lo Sportello Autismo ed il laboratorio Sensoriale. Oltre agli assessori, la delegazione ha incontrato i dirigenti scolastici di tutte le scuole di Cortona di ogni ordine e grado, i genitori, i pediatri, le rappresentanti della ASL8, gli insegnanti curriculari e di sostegno e gli operatori delle cooperative che operano nel territorio.

“L’iniziativa, promossa dal MIUR (Ministero dell’Istruzione e della Ricerca – Dipartimento per il Sistema educativo di Istruzione Formazione), per Cortona – dice il Sindaco di Cortona Basanieri - rappresenta una straordinaria oppportunità di poter mostrare il nostro lavoro e soprattutto di confrontarsi con esperienze avanzate di altri paesi europei. Il nostro modello - afferma ancora il sindaco - si basa sulla collaborazione attiva tra Enti Pubblici, Scuola e privati ed è un modello vincente e sul quale vogliamo investire per il bene primario dei ragazzi. “

L’Agenzia Europea per i Bisogni Speciali e l’Istruzione Inclusiva èun’istituzione non governativa finanziata dai Ministeri dell’Istruzione dei Paesi membri dell’Unione Europea e dalla Commissione europea per favorire forme di collaborazione transnazionale nel campo dell’educazione e formazione degli studenti disabili, per le politiche dell’istruzione e le prassi didattiche di inserimento scolastico, per migliorare la formazione dei docenti e del personale della scuola.

Le tematiche di studio sono: le pari opportunità, l’accessibilità, l’inclusività, la promozione della qualità dell’offerta formativa, il successo formativo in tutti i livelli dell’educazione per tutto l’arco della vita, in linea con gli obiettivi della strategia Europea 2020, la Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità, la convenzione sui diritti del fanciullo e la Dichiarazione di Salamanca.

Scopo principale dell’Agenzia è supportare i paesi membri nelle loro politiche e pratiche inclusive, combinando policy, pratiche e ricerca al fine di fornire ai paesi membri e agli stakeholder europei informazioni scientifiche “evidence-based” e linee guida per implementare l’educazione inclusiva.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno