Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:55 METEO:MONTEPULCIANO8°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
mercoledì 08 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Patrick Zaki di nuovo a casa: «Grazie Italia, voglio tornare presto. Aspettatemi»

Attualità mercoledì 23 dicembre 2015 ore 10:52

Consorzio Bonifica, interventi per 11 mln di euro

Foto di: Paolo Tamburini

Sono oltre 11 milioni di euro in tutto i lavori e di progetti in corso di finanziamento per la manutenzione ordinaria e straordinaria nel 2015



VALDICHIANA — Questa è la cifra complessiva dei lavori eseguiti dal Consorzio di Bonifica 2 Alto Valdarno nel corso del 2015 per la tutela del territorio e la sua salvaguardia dal rischio idrogeologico. Il numero maggiore di lavori per consistenza economica sono stati eseguiti ad Arezzo e provincia, 3,27 milioni di euro, 2,4 milioni di manutenzione ordinaria, di cui 150mila per le opere in seconda gestione finanziate dalla Regione per il Canale Maestro della Chiana e circa 870mila straordinaria, a cui si sommano 250mila euro di lavori in amministrazione diretta. Sempre ad Arezzo e provincia sono in corso di finanziamento lavori straordinari per 2,8 milioni e 700mila ordinari. Negli altri territori, nel Casentino sono stati svolti interventi per 2,1 milioni di euro, nella Valdichiana senese sono stati effettuati lavori per 1,7milioni, mentre nel Valdarno gli interventi sono stati 3,2 milioni e 635mila quelli in Valtiberina.

Andano ad analizzare i lavori svolti in Valdichiana senese, ammontano a 320mila euro gli interventi di adeguamento degli argini del torrente Salcheto nel Comune di Montepulciano, e a 98mila euro gli interventi sul torrente Salarco e affluenti, sempre nel Comune di Montepulciano (Si). A questi vanno aggiunti i lavori eseguiti sul Canale Maestro della Chiana.

Per il 2016 la vera novità è il nuovo Piano di Classifica: «Si andrà - spiega il presidente del Consorzio Paolo Tamburini - a rideterminare il quantum che il consorziato deve al Consorzio. Con questa novità, i Consorzi sono adesso schierati sulla stessa linea, ci sono obiettivi uguali per tutti. Una novità con la quale anche le città, Firenze in parte e Siena tutta, dovranno contribuire al pari di Arezzo. Si tratta di uno strumento di grande rilievo».

Nell'anno che sta per arrivare, il Consorzio ha in programma un corposo Piano di Attività su tutti i territorio di competenza per opere strettamente legate la nuovo Piano di classifica che rappresenta la vera novità del 2016. Sarà, infatti, il nuovo piano di classifica sul quale in base alle singole esigenze andranno incentrati e proposti gli interventi di manutenzione ordinaria su tutto il comprensorio e di conseguenza anche il relativo contributo consortile. Con questa novità il Consorzio di Bonifica torna ad avere un approccio di tipo sussidiaristico nei confronti dei cittadini rispetto al passato. La Toscana e la Lombardia sono le uniche due regioni ad aver recepito questo nuovo strumento.

Nel 2016 si inizierà anche a parlare in termini di gestione associata. «Ci attiviamo come Consorzio - conclude il presidente Tamburini - per arrivare alla gestione associata, a cominciare dalla gestione del contenzioso, della comunicazione per arrivare all'amministrazione. Saranno istituite commissioni per unificare le attività in modo che le conseguenti economie di scala portino sia ad un risparmio per il Consorzio e per il contribuente e sia ad una gestione più fluida».


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nuovo negozio di 70 metri quadri, è il quarto in Toscana della maison che punta all'ampliamento della rete di distribuzione
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità