Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEPULCIANO21°36°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
sabato 20 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, l'inseguimento e il furto dell'orologio nell'hotel di lusso
Milano, l'inseguimento e il furto dell'orologio nell'hotel di lusso

Attualità giovedì 09 marzo 2017 ore 10:37

Biglietto unico per l'offerta culturale sarteanese

Un solo biglietto per godere dell’offerta culturale di Sarteano è la novità presentata dal sindaco Francesco Landi a cittadini e imprenditori



SARTEANO — Si chiama “One ticket Sarteano” e sarà un piccolo investimento per il visitatore con un costo variabile tra gli 8 e i 12 euro, a seconda delle opzioni, che si traduce in esperienze di grande spessore. 

«L’offerta – afferma Landi – si inserisce a pieno titolo tra le proposte di livello più elevato della Valdichiana e delle Terre di Siena. Con questa operazione abbiamo semplicemente cercato di comunicare meglio, e di rendere più conveniente e agevole la scoperta di un patrimonio culturale di valore assoluto».

In dettaglio, "One ticket Sarteano" servirà per visitare il castello, il museo e la nuova sala d'arte sacra Domenico Beccafumi al prezzo di 8 euro; 12 euro se si sceglierà aggiungere anche la tomba della Quadriga Infernale e il parco archeologico delle Pianacce con il supporto della guida. Da aggiungere la possibilità di visitare su richiesta il teatro degli Arrischianti, la sede della Giostra del Saracino, la farmacia storica e il museo dei "Presepi dal mondo".

Molti di questi spazi sono stati resi fruibili di recente, ancora una volta grazie all’impegno del Comune e delle associazioni. Il progetto prevede anche un depliant informativo è uno strumento agevole di informazione generale che si aggiunge alle informazioni che forniscono i cartelli turistici, dotati di Qr code. La brochure aggiunge informazioni di dettaglio ai capolavori esposti nella chiesa di San Martino, dove emerge l’Annunciazione del Beccafumi, accanto ad altri capolavori, che meritano di essere conosciuti meglio. Tutti i prodotti grafici sono coordinati con l’immagine complessiva di Sarteano Living, il grande contenitore di idee e progetti, per rilanciare l’immagine e l’offerta culturale e turistica, a partire dalla qualità della vita e dei servizi per i cittadini. Sarteano è un cantiere in fermento.

«Il cammino continua – osserva il sindaco Landi – E con l’integrazione delle proposte culturali e il biglietto unico abbiamo fatto un altro balzo in avanti. Soprattutto, stiamo dimostrando che da soli si fa poca strada. È fondamentale coordinare le attività del Comune, del commercio, della ristorazione, della ricettività e delle associazioni in rapporto agli altri nove Comuni della Valdichiana, in un processo di affermazione di identità e valore territoriale. Intanto, ringrazio i numerosi presenti per la bella giornata di confronto e di crescita».

Il 2016 per Sarteano si è chiuso con un saldo di circa 24mila fruitori delle varie attrazioni: il castello, ormai diventato un centro permanente di mostre (RaM, ovvero Rocca Manenti Art), il museo archeologico, la tomba della Quadriga infernale, la sala d’arte Beccafumi, il museo dei presepi da tutto il mondo, oltre agli eventi al teatro, a Sarteano Jazz & Blues e altre iniziative.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno