Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:30 METEO:MONTEPULCIANO12°28°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
lunedì 23 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Ucraina, ergastolo per il primo soldato russo a processo: la lettura della sentenza

Spettacoli mercoledì 08 aprile 2015 ore 14:35

In scena “La ragazza sul divano” di Jon Fosse

Lo spettacolo è diretto da Carlo Pasquini, nove attori interpretano le vicende misteriose di una pittrice, la produzione è firmata Fondazione Cantiere



MONTEPULCIANO — Il Teatro Poliziano saluta la stagione 2014/15, Venerdì 10 e Sabato 11 Aprile, alle 21.30, in scena, in prima assoluta, il nuovo allestimento diretto da Carlo Pasquini. Jon Fosse, drammaturgo, poeta e romanziere norvegese classe 1959, staziona nei piani alti del teatro contemporaneo e l’ascesa è stata rapidissima in patria, dove in dieci anni è diventato l’autore più rappresentato dopo Ibsen, e altrettanto veloce in Europa, Stati Uniti, Giappone, Australia. In Italia solo ora sta ottenendo l’attenzione che merita.

“La ragazza sul divano”, scritto nel 2002, è un misterioso testo a nove personaggi costruito attorno alla figura di una pittrice ormai alle soglie della sua età più matura mentre sta dipingendo, con mille frustrazioni artistiche e creative, il quadro di una giovane ragazza. Questo tentativo provoca in lei il riaffiorare di una miriade di sensazioni e frammenti di vita che riemergono andando ad abitare questo salotto della memoria. Ritrova se stessa adolescente e una sorella maestra di scaltrezze sessuali.

La vicenda si snoda come in una formula quantistica tanto che tutto accade in modo simultaneo, come se due mondi paralleli convegessero. Un teatro di spettri che smascherano le ipocrisie e i tradimenti, le vigliaccherie e le corruzioni a cui la vita ci conduce. Una prova difficile per gli attori che sono Francesca Fenati, la diciassettenne Teresa Consoli, Giulia Rossi, Francesca Paolucci, Giovanna Vivarelli, Paolo Pinna, Francesco Storelli, Armando Sciabbarrasi e Calogero Dimino.

Una produzione della stagione poliziana che la Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte ha affidato a Carlo Pasquini – regista che intervalla prosa e lirica con allestimenti e drammaturgie rappresentate in Germania, Francia e Italia - e al suo staff composto dallo scenografo Fernando Dottori, dalla costumista Giulia Pastonchi e dal designer luci Franco Brocchi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nella mappa sull'andamento della pandemia emersa nelle ultime 24 ore i numeri assoluti sono bassi ma il virus percorre tutti i territori e le vallate
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità