Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEPULCIANO12°21°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
giovedì 13 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Rocco Hunt fa visita agli Azzurri in Germania per Euro 2024 e canta nello spogliatoio:

Attualità mercoledì 20 maggio 2015 ore 12:10

Due fratelli e un nuovo birrificio agricolo

Il Saragiolino è la nuova realtà produttiva che riesce a mettere insieme l’amore per la terra con la realizzazione di un prodotto d’eccellenza



TORRITA DI SIENA — Il birrificio Saragiolino nasce nel cuore della Valdichiana e attraverso la catena della filiera corta riesce a produrre un ottima birra agricola.

I proprietari due fratelli torritesi, Andrea e Lorenzo Crociani (nella foto), i quali hanno iniziato la loro produzione appena 15 giorni fa. I fratelli Crociani al momento producono quattro tipi di birra, bionde e rosse, due più dolci che rispecchiano la birra belga, le altre dal gusto un po' amarognolo come quella inglese, le quali sono già presenti in alcuni esercizi della Valdichiana.

Il laboratorio è un caratteristico casale toscano dove sono collocati i contenitori di acciaio per la produzione, a metà strada tra tradizione e innovazione. Il moderno laboratorio è composto da aree di stoccaggio, imbottigliamento e cella frigorifero dove la birra viene stipata ad una temperatura di 5° prima di essere immessa nel mercato bloccando così il processo di fermentazione.

I fratelli Crociani dicono la birra agricola si differenzia dalla birra artigianale perché è composta dal 65% di malto nostrano e quindi coltivato nel nostro territorio e il 35% importato direttamente dalla Germania tramite il consorzio COBI con sede nelle Marche che raggruppa tutti gli agricoltori italiani produttori di birra. Nella birra agricola inoltre non sono utilizzati concentrati di luppolo ma il prodotto diretto, non ha estratti di spezie ma vengono utilizzate quelle fresche.

“ L’idea è nata semplicemente dalla voglia di continuare il lavoro dell'azienda agricola dei nostri genitori; abbiamo coniugato l'amore della terra alla curiosità su un prodotto che si trova frequentemente
sulle nostre tavole – fanno sapere Andrea e Lorenzo - Non è stato facile arrivare alla produzione, spesso l'entusiasmo di questa nuova avventura ci ha spaventato considerando il periodo di crisi economica ma dobbiamo dire che con molta tenacia e credendo nel progetto, grazie anche ad un interessamento delle istituzioni e della Regione Toscana, oggi siamo pronti ad entrare nel mercato”-

La nuova birra agricola, insieme al prosciutto della Macelleria Belli, la grappa delle Distillerie Bonollo ed il formaggio dell'azienda Coveri, sarà uno dei prodotti protagonisti all'Expo di Milano il 1' Giugno, quando il Comune sarà presente nella Cascina Triulzia.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno