comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEPULCIANO
Oggi 18° 
Domani 10°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
mercoledì 27 maggio 2020
corriere tv
Open Arms, Salvini: 'Giustizia è fatta, ho bloccato uno sbarco e aiutato il mio Paese'

Attualità giovedì 24 novembre 2016 ore 15:44

Torna l'inglese nelle scuole d'infanzia

Il progetto educativo sulla lingua inglese, pensato dell'Amministrazione Comunale, si svolgerà in tutte le scuole del territorio cortonese



CORTONA — Su iniziativa dell’Assessorato alla Pubblica Istruzione ed attività educative del Comune di Cortona ripartirà il progetto per l’avvio all’apprendimento di una lingua straniera, nello specifico l’inglese, introdotto in tutte le scuole dell’Infanzia pubbliche già dallo scorso anno.

Si tratta di "laboratori giocati" sulla lingua inglese che coinvolgeranno tutti i bambini di tutte le sezioni delle scuole dell’infanzia dell’intero territorio comunale.

Le scuole coinvolte sono tutte le 10 scuole d’Infanzia (Camucia, Cortona, Pergo, San Pietro a Cegliolo, Fratta, Terontola, Mercatale, Montecchio, Monsigliolo, Centoia) per un totale di 430 bambini.

“E’ un progetto che abbiamo avviato in via sperimentale due anni fa, ampliato lo scorso anno alle sezioni dei cinque anni – dichiara l’assessora Tania Salvi - e visto l’ottimo risultato e il grande apprezzamento di insegnanti, famiglie nonché degli stessi bambini, abbiamo pensato di estenderlo quest’anno a tutte le sezioni e tutti i bambini delle scuole"

Poi l'assessora Salvi continua: "Quest’anno, in considerazione del quasi azzeramento da parte della Regione Toscana dei fondi del Pez per l’infanzia, abbiamo deciso di sostenere completamente con fondi comunali l’intero progetto per un importo totale di 10.000 euro per l’anno scolastico in corso. Abbiamo anche deciso di riconfermare il metodo utilizzato, "Hocus&Lotus", che si è rivelato particolarmente efficace e funzionale per la fascia di età dei bambini coinvolti.”

Il progetto prevede laboratori giocati per l'apprendimento della lingua inglese basato sulla relazione e narrazione di giochi linguistici e visivi con i bambini. Impiega il format narrativo di tipo psicolinguistico per l'insegnamento delle lingue sviluppato dalla Profesoressa Traute Taeschner dell'Università La Sapienza di Roma, nato dallo studio del processo naturale di acquisizione di due lingue in ambito familiare (famiglie bilingui).

Si basa sull’apprendimento della lingua straniera in modo analogo a come si apprende a parlare la prima lingua ed è un metodo che rende la “lezione” di una lingua straniera un’attività emozionante e piacevole.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità