Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEPULCIANO14°22°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
martedì 25 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Un testimone dell'incidente di Satnam: «Abbiamo chiesto a Lovato di chiamare i soccorsi, ma lui diceva che era morto»
Un testimone dell'incidente di Satnam: «Abbiamo chiesto a Lovato di chiamare i soccorsi, ma lui diceva che era morto»

Attualità lunedì 23 novembre 2015 ore 11:35

Viticoltura, nuova norma d’impianto vigneti

Si è svolto a Siena un confronto sulla nuova normativa relativa all’impianto vigneti, luci e ombre del nuovo sistema in vigore dal 2016



VALDICHIANA — Fino al 31 Dicembre 2015 per impiantare un nuovo vigneto è necessario avere un “diritto di reimpianto” acquistato o ottenuto a seguito di un espianto di una superficie vitata. Dal primo Gennaio 2016, in virtù delle nuove disposizioni approvate con la riforma della Politica Agricola Comune del 2013 e tese ad una maggiore liberalizzazione del mercato, il sistema dei diritti di reimpianto si esaurisce e si trasforma in un sistema di “autorizzazioni”.

In pratica chiunque voglia impiantare un nuovo vigneto può presentare sul Sian (Sistema Informativo Agricolo Nazionale) una apposita domanda e potrà ottenere, salvo disponibilità l’autorizzazione appunto ad impiantare la superficie che intende investire a vigneto. Le autorizzazioni complessivamente concesse in Italia non devono però superare l’1 per cento del totale del “vigneto nazionale” quindi non superare i 6.450 ettari complessivi; ettari comunque ripartiti tra le varie Regioni e Province autonome. I criteri di tale ripartizione saranno precisati, come altri aspetti applicativi, in un Decreto Ministeriale del Mipaaf in corso di approvazione. Su di esso è mancata recentemente l’intesa in Conferenza Stato Regioni e da fine Novembre esso potrebbe essere discusso dal Consiglio dei Ministri per una sua eventuale approvazione.

Le domande per ottenere le autorizzazioni al nuovo impianto si potranno presentare tra il 15 Febbraio ed il 31 Marzo di ogni anno, prevede la bozza di DM. Le Regioni e le Province autonome rilasceranno le autorizzazioni a seguito di istruttoria entro il primo giugno successivo. I diritti di reimpianto preesistenti (oggi si stima ci siano in Italia 45mila ettari), come prevede la normativa comunitaria: possono ancora essere ceduti tra operatori sino al 31 dicembre 2015; potranno essere convertiti in “autorizzazioni”, oltre i 6.450 ettari massimi consentiti dall’incremento dell’1%, in qualsiasi giorno compreso tra il 1° gennaio 2016 e sino al 31 dicembre 2020. Le autorizzazioni ottenute dalla conversione di “diritti” al pari delle altre autorizzazioni non potranno essere oggetto di cessione.

L’assessore regionale all’agricoltura Marco Remaschi, intervenuto al convegno, ha commentato: “L'occasione di Siena è stata necessaria per fare il punto sulla nuova normativa in tema di reimpianto vigneti, sulla quale a giorni verrà pubblicato il decreto del Ministero, e che vedrà il 2016 come anno di sperimentazione. E' un tema sul quale c'è molta attesa e l'incontro ci ha permesso di raccogliere suggerimenti e sollecitazioni. È importante fare rete, stare insieme e di promuovere politiche concertate, che rappresentino tutto il territorio regionale».

“E’ un sistema che va regionalizzato – ha evidenziato il Direttore dell’Area Economica e Centro Studi di Confagricoltura Vincenzo Lenucci - Regole e procedure dovranno essere il più possibile snelle e prive di attriti per le imprese. Possiamo crescere tutti come sistema vitivinicolo italiano ma con le peculiarità che ciascun territorio sa dare al suo vino".

Infine il direttore dell’Unione Provinciale Agricoltori di Siena Gianluca Cavicchioli ha aggiunto: "E’ essenziale conoscere e approfondire le normative entro le quali muoversi e programmare. Crediamo che in questo nuovo sistema ci siano dei nuovi elementi che possono permettere all’intero comparto, ai produttori e agli imprenditori, di crescere e migliorarsi".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Al secondo turno delle elezioni amministrative il sindaco uscente è stato rieletto con il 60,65% dei voti. Vignini si ferma al 39,35%
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Politica