comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:MONTEPULCIANO9°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
domenica 24 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Moratti furiosa: «Errore del governo, danno enorme per la Lombardia»

Attualità mercoledì 25 novembre 2020 ore 15:45

​Una panchina ‘parlante’ contro la violenza

Collocata nell'area dei giardini pubblici l'installazione rossa con la frase di Asimov e il numero verde anti-stalking



CHIANCIANO — “La violenza è l’ultimo rifugio degli incapaci” : messaggio netto che si aggiunge al numero antiviolenza 1522 e al disegno di un posto occupato da una donna che non c’è.
Così il Comune di Chianciano Terme ha celebrato la giornata internazionale contro la violenza di genere. Una cerimonia sobria, come da copione anti-Covid, ma significativa alla quale hanno partecipato Rossana Giulianelli, vicesindaco e assessore alla Cultura e Mariachiara De Santi, consigliera delegata alle Pari Opportunità.
Nell’area dei giardini pubblici “Bonaventura Somma” in Viale Dante è stata posizionata, una panchina rossa, simbolo del posto occupato da una donna che non c'è più, vittima della violenza.
“La panchina rossa l’abbiamo voluta posizionare in uno dei luoghi che, in tempi normali, è tra i più frequentati e luogo simbolo della socializzazione: i giardini pubblici vicino al centro storico, luogo dove si trova la nostra Biblioteca comunale, il nostro Teatro Caos e i giochi per i bambini - afferma Rossana Giulianelli-. Il nostro impegno istituzionale è indirizzato a promuovere il valore dell’uguaglianza nella diversità tra donne e uomini”.
L’installazione è una sorta di “panchina rossa parlante” perché oltre alla “rappresentazione artistica disegnata da Marco Rosati, abbiamo pensato di scrivere la frase dello scrittore Isaac Asimov ‘La violenza è l’ultimo rifugio degli incapaci’ perché non c’è alcuna spiegazione plausibile all’uso della violenza - afferma Mariachiara De Santi. ‘Panchina parlante’ anche per il fatto che abbiamo voluto scriverci il numero antiviolenza e stalking, il 1522, perché il messaggio che vogliamo dare è che chi subisce violenza può e deve uscire dal ‘buio’”. 



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS