comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:57 METEO:MONTEPULCIANO8°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
venerdì 04 dicembre 2020
Tutti i titoli:
corriere tv
Covid, Conte: «Da subito attivo il piano ‘Italia cashless' per gli acquisti con carte, ma non online»

Attualità sabato 23 gennaio 2016 ore 19:04

Associazione Abbazie Storiche è realtà

Foto di: Valentina Chiancianesi

L’Associazione ha lo scopo di valorizzare le abbazie storiche e tutti i territori che custodiscono monastri o eremi risalenti al periodo del medioevo



TORRITA DI SIENA — Nel progetto sono coinvolte due diocesi, Montepulciano-Chiusi-Pienza e Grosseto, e sette Comuni: Torrita, Abbadia San Salvatore, Sovicille, Sarteano, Chiusi, Montepulciano e Asciano.

Davanti al notaio Maria Patrizia Bersotti i sette sindaci dei Comuni facenti parte e alcuni assessori hanno posto la firma sull’atto costitutivo di una nuova associazione che andrà a tutelare le abbazie, i monasteri e eremi risalenti al periodo medievale dalla Valdichiana, Valdorcia fino alle Crete senesi e alla Val di Merse.

Il sindaco di Torrita, Giacomo Grazi, durante la firma ha anticipato di imminenti collaborazioni anche con i terriori limitrofi e fuori provincia come Cortona e Castiglion del Lago.

Presidente dell’associazione l’assessore alla cultura del Comune di Torrita Paolo Tiezzi, vicepresidente Marilisa Cuccia di Sarteano e tesoriere l’assessore al turismo del Comune di Asciano, Lucia Angelini.

“Con la firma di oggi si va a costituire un’ importante associazione per il nostro territorio e per questo voglio ringraziare l’assessore Paolo Tiezzi perché è stata sua l’idea di iniziare questo percorso. Crediamo che sviluppare un turismo lento sia un aspetto importante sia per valorizzare la Valdichiana che la Valdorcia, sia le Crete senesi e che la Val di Merse. Ci sono già altri Comuni che ci hanno chiesto di poter far parte e il primo fra tutti è il Comune di Cortona, quindi presto verrà allargata anche alla provincia di Arezzo e questo ci permetterà di avere una risonanza importante anche a livello regionale” – ha dichiarato il sindaco Grazi.

L’associazione, quindi, va oltre il concetto di campanilismo e può essere considerata la dimostrazione concreta che lavorare in gruppo porta beneficio a tutto il territorio: "Nel 2016 non ci possiamo più permettere di ragionare in ottica di campanilismo. Si parla di unione dei servizi, di fusione dei Comuni e questo è il nostro futuro e sono sicuro che sia Torrita che i Comuni limitrofi potranno darsi una mano a vicenda per lavorare al meglio”- ha concluso il sindaco Grazi.

“Con l'associazione - spiega l'assessore e presidente Paolo Tiezzi - vorremmo riuscire a fare un accordo con il mondo Accademico per riuscire a valorizzare al meglio queste strutture e il territorio che le accoglie, sia dal punto di vista storico, che artistitico e antropologico. Riuscire a portare a conoscenza più persone possibili di tutto quello che hanno rappresentato le abbazie e i monasteri nell'epoca di mezzo è uno degli scopi principali dell'Associaizone. Ci auguriamo di trovare delle sponde accoglienti e disponibili perchè abbiamo tante cose da tramandare e per questo è giusto riuscire a valorizzarlo al meglio possibile".


© Riproduzione riservata



Tag

Programmazione Cinema Farmacie di turno


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Sport

CORONAVIRUS