Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEPULCIANO20°37°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
mercoledì 24 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La balena salta fuori dall'acqua e atterra su una barca ribaltandola: la scena ripresa in un video
La balena salta fuori dall'acqua e atterra su una barca ribaltandola: la scena ripresa in un video

Attualità mercoledì 06 luglio 2022 ore 11:31

Torna Cortonantiquaria e compie sessanta anni

La manifestazione dal 20 agosto al 4 settembre tra storia, arte e artigianato. Abbinata anche a pacchetti turistici con visita al Maec compresa



CORTONA — I primi sessant’anni di Cortonantiquaria: apre il 20 agosto al Centro Convegni Sant'Agostino la prestigiosa manifestazione che integra storia, documento, arte e artigianato, con opere provenienti dall’Italia e dal mondo, a testimoniare la molteplicità di gusti, scuole, mode e percorsi creativi.

Promossa dal Comune di Cortona e da Cortona Sviluppo, la manifestazione riassume nel nome una lunga tradizione che qui ha avuto origine sessanta anni fa e che oggi offre ai visitatori un percorso ricchissimo fra complementi di arredo e oggetti quotidiani che presentano preziosità e curiosità, argenti, ceramiche, vasi e sculture, creazioni dal 1500 ai primi decenni del Novecento.

Fra le opere presenti in questa edizione alcune statuine lignee a braccia mobili dell’Italia centrale risalenti alla metà del XVIII secolo, che venivano vestite a seconda delle occasioni; ricami su seta con inserti di fili d’oro e d’argento con iconografia religiosa; vasi cinesi risalenti al 1.800; una ribalta piemontese del XVIII secolo; un terracotta fiorentina del primo Settecento raffigurante San Giovanni.

Affianca Cortonantiquaria la mostra collaterale “Un viaggio nel Futurismo: da Boccioni a Depero” a cura di Simona Bartolena e coordinata da Daniela Porta di Leo Galleries (Monza). La mostra è allestita nel foyer dello storico Teatro Signorelli.

La mostra si avvale del sostegno di Camera di Commercio, Banca Popolare di Cortona e Bonifiche Ferraresi, Studio Iureconsulti, con la collaborazione di Furio Velona Antichità.

Sono disponibili per i visitatori diversi pacchetti che includono il Museo MAEC, in cui fino al 18 settembre è in corso la mostra “Del Barocco Ingegno. Pietro da Cortona e i disegni di architettura del ‘600 e ‘700 della collezione Gnerucci”. Si riconferma anche la possibilità di ingresso a biglietto ridotto per viaggiatori e turisti che giungono a Cortona con Trenitalia, partner tecnico del’iniziativa, sa con convogli regionali, Intercity, che con Frecciarossa.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno