Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:40 METEO:MONTEPULCIANO24°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
giovedì 23 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
No-vax contesta Letta e interrompe il comizio a Trieste: «Il vaccino è libertà?»

Spettacoli giovedì 09 aprile 2015 ore 09:35

Teatro e cinema d’autore in Valdorcia

In scena per la seconda stagione di Le Vie del Teatro in Terra di Siena, manifestazione dedicata alla scena contemporanea del teatro



SARTEANO — Dal 10 Aprile al 27 Settembre sarà un cantiere culturale la Valdorcia, un territorio di rara bellezza e integrità riconosciuto Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Il programma avrà inizio Venerdì 10 aprile con l’anteprima riservata al pubblico delle Vie del Teatro di CAIN, il nuovo lungometraggio del regista Marco Filiberti che uscirà nelle sale italiane il prossimo autunno. Costruita sulla pièce teatrale Conversation Pieces - un adattamento di Filiberti di due testi di Lord Byron, la “tragedia in versi” Cain e il “poema drammatico” Manfred, che ha inaugurato con successo Le Vie del Teatro a settembre 2013 - la pellicola sarà proiettata nel settecentesco Teatro degli Arrischianti di Sarteano, dove sono state girate importanti scene del film.

Filiberti firma anche il secondo appuntamento delle Vie del Teatro, “Il crepiscolo di Arcadia – 10 Quadri per un’opera mondo”, il nuovo accadimento teatrale che il regista milanese, toscano d’adozione, presenterà in prima assoluta dal 10 al 12 luglio al Teatro degli Avvaloranti di Città della Pieve. Dramma epico -pastorale per quindici attori, ruota intorno alla morte di Eros e della Poesia nel mondo contemporaneo. Si torna al Teatro degli Arrischianti di Sarteano per la produzione ospite, A U R E di Alessandro Serra. Tratto dalla celebre opera di Marcel Proust Alla ricerca del tempo perduto, lo spettacolo andrà in scena il 26 e il 27 Settembre. Completano il programma di questa seconda edizione delle Vie del Teatro in Terra di Siena gli incontri con gli autori e un ciclo di proiezioni dal titolo DAVID MCVICAR E LA REGIA D’OPERA CONTEMPORANEA. Un focus sul lavoro di uno dei migliori talenti della nuova generazione lirica mondiale: il noto e pluripremiato regista scozzese David McVicar, che racconta di aver scoperto la lirica giovanissimo guardando Il flauto magico nella versione cinematografica di Ingmar Bergman.

Le Vie del teatro è un’associazione culturale nata nel 2013 dalla volontà del regista e scrittore Marco Filiberti di creare una realtà artistica che si distinguesse nel panorama internazionale per identità, linguaggio e rapporto con il territorio. I presupposti etici e drammaturgici che la identificano nascono dall’urgenza di ridare al teatro la sua dimensione artigianale e restituire alle Terre di Siena, riconosciuti come un modello insuperato di connubio tra natura e civiltà, la loro vocazione artistica. La proposta di teatro avanzata da Le Vie del teatro si muove attraverso una nuova riflessione sul senso etico e antropologico insito nella categoria del bello, con la consapevolezza dell’urgente necessità di conferire una nuova alfabetizzazione alle ragioni della cultura e dell’arte.

Amnesty International riconosce nell’opera artistica di Marco Filiberti un linguaggio capace di veicolare alti contenuti etici e valori umanitari, sostenendo altresì i presupposti etici e drammaturgici che identificano Le Vie del Teatro in Terra di Siena.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Raggiravano i malcapitati rifilandogli prodotti scadenti e svuotando loro il portafogli. Beccati e denunciati dai Carabinieri
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità

Attualità