Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:30 METEO:MONTEPULCIANO10°20°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
sabato 08 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Aliseo, «I libici hanno sparato sul peschereccio per uccidere»

Attualità sabato 26 dicembre 2020 ore 12:53

​Sotto l’albero un piano per difendere gli animali

Consorzio di Bonifica 2 Alto Valdarno e Lipu hanno avviato una collaborazione per un progetto di avio-soccorso in Valdichiana



FOIANO DELLA CHIANA — Il confronto via web è servito a conciliare le esigenze di sicurezza idraulica con azioni rispettose dell’ecosistema fluviale. Il Consorzio di Bonifica 2 Alto Valdarno ha presentato il piano di intervento alla Lipu (Lega Italiana Protezione Uccelli) e stabilito le basi per una collaborazione.
Primo obiettivo: tecnici e operai consortili si impegnano a monitorare la situazione e a segnalare casi di animali in difficoltà, garantendo così un soccorso immediato. Tecnicamente si chiama “manutenzione gentile”: fin dalla nascita, nel 2014, il Consorzio ha adottato metodiche poco invasive e rispettose degli ecosistemi lungo i 6.500 chilometri di corsi d’acqua presenti nel comprensorio.

Niente tagli nella stagione della nidificazione e dello sviluppo dei piccoli, se non in casi di reale rischio idraulico; ridotto utilizzo dei mezzi meccanici; massima cura nella conservazione della biodiversità ; formazione per tecnici e operatori e adozione di manuali di buone pratiche a cui si devono attenere tutti, sono alcune delle linee guida adottate dal Consorzio di Bonifica 2 Alto Valdarno.
La presidente Serena Stefani ha tracciato le coordinate operative all’interno delle quali si muove il Consorzio a Daniela Burrini, Presidente di Lipu Firenze nel webinar dedicato.
Un esempio diretto riguarda la Valdichiana: “Nei tratti dove il taglio vegetazione deve essere realizzato ogni anno, se le dimensioni dell’alveo lo consentono, viene lasciata una fascia di erbe e arbusti nella parte inferiore della sponda, per garantire rifugio agli animali e per una adeguata ombreggiatura dell’acqua, che quindi diventa oggetto di intervento con una cadenza pluriennale. Accade nel Vingone a Castiglion Fiorentino, nell’Esse tra Foiano e Monte San Savino”.

La riunione si è conclusa con l’impegno del Consorzio ad organizzare, appena l’emergenza sanitaria lo consentirà, una sorta di eco-tour per mostrare le soluzioni adottate nelle differenti aree per rendere le lavorazioni eco-compatibili. Il monitoraggio dei tecnici su eventuali situazioni di difficoltà, consentirà di attivare, attraverso la Lipu un immediato avi-soccorso.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il sindaco Agnelli non sente ragioni e vuol far chiarezza sulla vicenda. Tutta la collezione del noto prelato, timbrata e schedata, è in Biblioteca
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità