comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:50 METEO:MONTEPULCIANO13°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
venerdì 22 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Lo scontro tra Gomez e Calenda a Piazzapulita: «Vuole insegnare il mestiere al Prof. Galli»

Attualità giovedì 26 novembre 2020 ore 14:56

​Ospedale della Fratta, faccia a faccia in Regione

Il sindaco di Cortona ha incontrato l’assessore regionale alla Sanità Bezzini sul rilancio della struttura sanitaria della Valdichiana aretina



CORTONA — Un confronto, primo passo verso una strategia comune che ha come obiettivo il rilancio dell’ospedale della Valdichiana aretina. Il sindaco di Cortona Luciano Meoni che presiede la Conferenza dei sindaci della vallata in tema di sanità, ha incontrato l’assessore regionale Simone Bezzini, per fare il punto sulle garanzie che Meoni va chiedendo da mesi per il futuro della struttura sanitaria.
A Bezzini il sindaco Meoni ha parlato dell’impegno dell’ospedale Santa Margherita da Cortona sul fronte della pandemia con la disponibilità di venti posti letto per cure intermedie, con l’obiettivo di alleggerire il carico di ricoveri che sta sopportando l’ospedale San Donato di Arezzo.
Il primo cittadino cortonese ha evidenziato le criticità accumulate nel corso degli anni dal presidio ospedaliero. “Devo ringraziare il vicepresidente del Consiglio regionale Marco Casucci per aver organizzato questo incontro. Siamo tutti consapevoli che dopo il Covid, dovremo aprire una nuova pagina della sanità anche in Valdichiana”.
Pollice in alto sull’esito del faccia a faccia con la Regione: “Devo riconoscere all’assessore Bezzini la massima disponibilità all’ascolto e la massima condivisione da parte della Regione Toscana su questo fronte”, osserva Meoni che per l’ospedale della Fratta ha messo sul tavolo alcune priorità.
“Ho chiesto che vengano potenziati i reparti di chirurgia, cardiologia, medicina e di ortopedia complessa. Abbiamo una struttura nuova che in questo momento sta facendo la differenza, è compito nostro, della Regione, dell’Azienda Sanitaria e i Comuni, senza distinzioni ideologiche, valorizzare le professionalità e sfruttare al meglio le potenzialità del nostro ospedale per il bene della comunità”.



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità