QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEPULCIANO
Oggi 15° 
Domani 16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
domenica 23 febbraio 2020

Attualità giovedì 29 dicembre 2016 ore 12:50

Tre nazioni unite sotto il segno della pace

Italia, Francia e Germania, i giovani studenti di queste tre nazioni si incontreranno a Montepulciano per affermare l'importante valore della pace



MONTEPULCIANO — Montepulciano è pronta ad accogliere questo evento che fa parte di un progetto biennale dedicato al centenario della Prima Guerra Mondiale e che produrrà una “Cantata per la pace”, scritta ed eseguita dagli stessi studenti.

Mercoledì 11 gennaio giungeranno le delegazioni provenienti dalla città gemellata di Moulins (Francia) e da Dresda (Germania) ed il giorno successivo, in Comune, si terrà l’incontro ufficiale tra i rappresentanti delle istituzioni ed i docenti dei tre paesi che servirà anche per verificare l’avanzamento dei lavori e coordinare le iniziative successive. La missione si protrarrà fino a domenica 15 e sarà caratterizzata da altri incontri, inframmezzati da visite del territorio.

La tappa a Montepulciano giunge a metà di un primo periodo in cui le scuole di Montepulciano, Moulins e Dresda, assistite dai rispettivi partner locali, stanno affrontando lo studio della Prima Guerra Mondiale e del periodo in cui è stata combattuta per formarsi una sorta di “cultura artistica” dell’epoca, arricchita con elementi di arti figurative, letteratura e musica.

All’inizio del prossimo anno scolastico partirà la seconda fase del progetto in cui gli studenti, sulla base delle conoscenze acquisite, scriveranno una storia da interpretare nella cantata e la invieranno al compositore francese Jean-Luc Perrot, che provvederà alla messa in musica. Ogni gruppo nazionale contribuirà all’opera complessiva che, dopo le esecuzioni in ciascuna sede, sarà eseguita collettivamente all’inizio di maggio del 2018 ancora in Francia, nella Chiesa di Souvigny, cittadina della provincia dell’Allier di cui è capoluogo Moulins.

L’idea è nata in Francia, da un gruppo di lavoro scolastico dell’area dell’Allier, ed è stato proposta a Montepulciano, in occasione dell’incontro dell’estate 2015 con la città gemellata di Moulins. Il progetto è stato redatto a gennaio 2016, con il contributo di tutti i partner ed è stato approvato a luglio di quest’anno dall’agenzia francese del programma europeo “Erasmus +” per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport.

Per l’Italia i partner ufficiali sono tre, gli Istituti Comprensivi “Origo” di Montepulciano e “Virgilio” di Montepulciano Stazione – Acquaviva, insieme alla Biblioteca comunale ed Archivio Storico Piero Calamandrei, il tutto con il supporto del Comune e la collaborazione dell’Associazione Incontri e Gemellaggi Internazionali “Emo Barcucci”, del Comitato di coordinamento iniziative per il Centenario della Prima Guerra Mondiale e di altre realtà ed associazioni locali.

Oltre al lavoro a scuola, coordinato dalla professoressa Angela Bozzini, gli studenti di Montepulciano hanno iniziato un’intensa attività con la Biblioteca comunale, condotta da Francesca Cenni ed Antonio Sigillo. Il progetto prevede anche uscite per visitare i luoghi della memoria, iniziative utili non solo per ricostruire i fatti storici.



Tag

Coronavirus: la mappa del contagio

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità