Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEPULCIANO13°24°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
martedì 21 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Allegri furioso a fine partita, la frase urlata uscendo dal campo: «E vogliono giocare nella Juve»

Attualità giovedì 09 giugno 2016 ore 20:59

Furto a San Biagio, l’appello di Don Domenico

Le due corone rubate erano poste sull’altare maggiore nell’affresco della Madonna del Buon Viaggio e del Bambino Gesù; le corone non sono d'oro



MONTEPULCIANO — Il furto delle corone è avvenuto nel tardo pomeriggio di mercoledì 8 giugno e sono state rubate dalla chiesa di San Biagio. A darne notizia la parrocchia di Montepulciano che si dice dispiaciuta, angosciata e rammaricata da quanto accaduto e definisce il furto un atto vandalico e sacrilego a danno di tutta la comunità.

Don Domenico invia una lettera accorata alla persona che ha sottratto le corone e sottolinea che le due corone non sono d’oro.

“Caro fratello ladro mi rivolgo a te, con il cuore in mano, in nome di Dio e di questa comunità che ho scelto di servire. L’atto che hai compiuto, e del quale tu stesso ignori la gravità, perché qualora lo comprendessi appieno non l’avresti nemmeno pensato, ha ferito me, i credenti di Montepulciano, i diversi fedeli che ogni giorno visitano la nostra Chiesa – e che purtroppo dopo il tuo atto vandalico dovrà rimanere a lungo chiusa – e coloro che, anche non credenti, ripongono in questa bellissimo edificio la loro ammirazione e il loro stupore”.

Don Domenico continua: “Le due corone che hai rubato, che non sono oro, come ti sarai certamente accorto, erano state donate alla Madonna e al Bambino Gesù come segno di devozione e di riconoscenza della città di Montepulciano; più volte – nel prato che tu hai calpestato con le corone rubate in mano – sono avvenuti miracoli. La Vergine Maria ha mosso i propri occhi, consigliato cuori dubbiosi, aiutato persone disperate: forse anche tu, nel pensare questo gesto, per il quale io stesso chiedo perdono a nostro Signore, avrai provato rabbia nei confronti di una società che tende ad escludere il diverso, che tende a non aiutare chi si trova in seria difficoltà”.

La chiesa è dotata di impianto di sorveglianza e quindi sono stati vagliati tutti i filmati per cercare di risalire al responsabile del furto. Per questo motivo la chiesa di San Biagio è rimasta chiusa.

“Forse anche tu sei stato deluso dalla vita; con quanta rabbia – si vedeva dalle immagini sfregiavi il vetro che da anni e anni proteggeva la “nostra” Madonna del Buon Viaggio. Vorrei rivolgerti, come fratello, un appello accorato; a te che, ne sono certo, hai un cuore e forse anche ferito e provato. Vorrei parlare al tuo cuore, ai tuoi sentimenti. Ti chiedo, per questa gente, per questi fedeli, per i tanti bambini che ogni anno nella chiesa di San Biagio vengono battezzati, di riportare in chiesa le due corone così da poterle collocare di nuovo alla Madonna e al Bambino Gesù. In questo anno del Giubileo della Misericordia sarebbe il più bel gesto che tu possa compiere, più bello di quanti io stessi ne abbia compiuto in questi mesi. Il tuo gesto – pur nell’anonimato – avrebbe un significato profondo”- dice Don Domenico.

“Non ho rabbia nei tuoi confronti, assolutamente! Ho soltanto dispiacere nel vedere che un’immagine dinanzi alla quale io (insieme ad altri) prego ogni mattina, sia stata sfregiata e violentata, da una persona ferita e sfregiata dalla vita. Le corone in sé valgono poco, forse duecento euro! Il valore è ben più profondo: le hai sottratte ad una mamma che può darti tanto e che forse ti ha dato tanto. Io prego questa mamma Maria perché possa convertire il tuo cuore e farti trovare pace. E se puoi, per lei e per suo figlio, riporta le corone che con violenza hai strappato alla mia e tua Madonna del Buon Viaggio. La misericordia del Signore non è mai finita!” – conclude Don Domenico.

La chiesa rimarrà chiusa per alcuni giorni e la speranza di tutti è che le corone venissero in qualche modo restituite.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Venerdì l'ultimo gradino della competizione nazionale a Firenze. Complimenti e in bocca al lupo dall'assessore Cappelletti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità