Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:40 METEO:MONTEPULCIANO14°27°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
venerdì 24 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Onorificenza a Liliana Segre, Casellati si commuove: «Lei ha trasformato l'orrore in memoria»

Cultura venerdì 16 aprile 2021 ore 10:00

Festival di Pasqua, gran finale con Beethoven

L'ultimo giorno dell'evento prevede anche una relazione del portavoce di Amnesty International Italia sul tema dei diritti



MONTEPULCIANO — Arriva alla conclusione la sesta edizione del Festival di Pasqua a Montepulciano, trasmesso integralmente in diretta tv su NTi (dgt ch. 271) e sui canali social dell’emittente e del festival.

Domani, sabato 17 aprile alle 18 dal Salone di Palazzo Contucci, sarà trasmesso un originale programma dedicato alle musiche di Beethoven legate all’Italia. Ne saranno protagonisti Costantino Mastroprimiano, considerato unanimemente uno dei più autorevoli studiosi e interpreti del fortepiano a livello internazionale, e il soprano Eleonora Contucci, che del Festival è ideatrice e direttore artistico. Il concerto avrà un ulteriore motivo di fascino nell’esclusivo strumento che verrà utilizzato, il meraviglioso fortepiano Conrad Graf “Contucci” del 1826.

Domenica 18 alle 16 dal Salone di Palazzo Ricci si terrà l’incontro del Festival di Pasqua con Amnesty International, una tradizione iniziata nel 2017: Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia, terrà una relazione dal titolo “Per una stagione dei diritti”.

Il Festival si concluderà domenica 18 alle 18, sempre dal Salone di Palazzo Ricci, con un capolavoro beethoveniano che esalta il tema della fratellanza fra gli uomini: la Nona Sinfonia, nella versione per pianoforte solo di Liszt eseguita da Maurizio Baglini. Pianista fra i più importanti e affermati della sua generazione, Baglini ha eseguito decine e decine di volte questa versione della Nona nelle sale di tutto il mondo e l’ha registrata per un CD pubblicato dalla Decca nel 2009.

Mentre cala il sipario sulla sesta edizione del Festival di Pasqua, continua a crescere di giorno in giorno il numero di visualizzazioni online dei concerti e delle conferenze di quest’anno, e c’è tempo ancora fino al 4 maggio per contribuire alla raccolta fondi lanciata proprio per sostenere gli alti costi dello streaming e delle procedure anti-Covid. Bastano 5 euro per diventare alleati del Festival: le informazioni su come donare si trovano al link: https://www.retedeldono.it/it/progetti/festival-di-pasqua/festival-di-pasqua-a-montepulciano-2021 oppure sul sito del Festival (www.festivaldipasqua.it).

Il Festival di Pasqua si avvale anche quest’anno del sostegno del Comune di Montepulciano, al quale si sono aggiunti per la prima volta i contributi e il sostegno della Regione Toscana, del Comune di Cortona e di Banca Mediolanum, oltre alle collaborazioni con Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte, Europäische Akademie fur Musik und Darstellende Kunst, Cantina Contucci, Biblioteca Archivio Piero Calamandrei, Licei Poliziani, Rotary International Fellowship of Old and Rare Books, Società Bibliografica Toscana, Palazzo Carletti, Amnesty International Italia. Programma completo e maggiori informazioni su www.festivaldipasqua.it e su www.facebook.com/festivaldipasqua

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Incidente lungo la Sr 71. Al momento la corsia verso Castiglion Fiorentino risulta bloccata. Sul posto l'Ambulanza
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità