Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:10 METEO:MONTEPULCIANO14°27°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
mercoledì 25 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Sparatoria in una scuola elementare in Texas, morti e feriti

Attualità martedì 13 ottobre 2015 ore 16:12

Irrigare a pioggia permette meno spreco

Foto di: Lago di Montedoglio

In Toscana il modello Montedoglio per un’agricoltura moderna e sostenibile, promosso dal Consorzio 2 Alto Valdarno per uno sviluppo ecocompatibile



VALDICHIANA — A dirlo Graziano Ghinassi docente di Idraulica Agraria all'Università di Firenze al termine di un lavoro di analisi dei dati sull’irrigazione che ha riguardato la Valdichiana:“Abbiamo notato come con l'irrigazione a goccia e a spruzzo si distribuiscano volumi di adacquamento maggiori, probabilmente dovuti all’uso poco efficiente degli impianti utilizzati. Il valore dell'acqua di qualità come elemento di valorizzazione di un prodotto agricolo per il basso impatto sull'ambiente probabilmente non è ancora compreso».

Ghinassi ha presentato i dati presso Expo e l'obiettivo del convegno è stato quello di sviluppare un progetto volto allo sviluppo dell'irrigazione per incrementare e qualificare le produzioni agrozooteniche utilizzando la grande disponibilità di risorsa dell'invaso di Montedoglio e valorizzazione tramite certificazione di water footprint delle produzioni della Valdichiana irrigate con l'acqua di questo invaso. Ed è stata l'occasione con il professor Graziano Ghinassi per fare il punto sui metodi di irrigazione, su quelli che consentono di ridurre gli sprechi di acqua e favorire rese elevate in quantità e qualità.

L'indagine ha messo in evidenza come l'approvvigionamento dell'acqua, sempre autonomo, avveniva in gran parte da piccoli invasi aziendali, pozzi e corsi d'acqua, ricorrendo a pompe per la messa in pressione con una potenza installata totale sulle aziende campione stimata in circa 900 kW. Riguardo agli abbinamenti coltura/sistema irriguo sulla superficie irrigata, la microirrigazione a goccia con manichetta veniva praticata su orticole (26%) e seminativi (7%), con tubo su arboree (8%). La pioggia su seminativi (51%), orticole (6%) e arboree (2%). Nel complesso, sui 316 ha di Sau irrigata del campione sono stati distribuiti 507.287 metri cubi di acqua, per una media unitaria di 1607 m3/ha.

Con i dati forniti dal Consorzio 2 Alto Valdarno per il periodo 2012-2015 sembra confermato che i volumi unitari di adacquamento più elevati si abbiano dove è diffusa l'irrigazione delle arboree da frutto (Distretto 21), generalmente a goccia o spruzzo. Seguono le orticole (Distretto 7) e i seminativi (Distretto 1), dove prevale l'irrigazione a pioggia.

“Con l'arrivo dell'acqua di Montedoglio, di qualità elevata, non dovrebbe essere più necessario utilizzare volumi eccedenti i fabbisogni reali – afferma Ghinassi - Il problema semmai sta nelle abitudini consolidate, sempre dure a morire. Per questo sarebbe opportuno un intervento diretto sull'utenza da parte degli Enti che operano sul territorio, affinché si sviluppi una consapevolezza fatta di sensibilità e competenza. Sensibilità verso la risorsa acqua e verso l'ambiente, competenza nella scelta dei metodi di irrigazione e nel loro uso efficiente, oltre che efficace. Ecco quindi che la scelta del metodo di irrigazione e, soprattutto, del suo uso, diventa fondamentale per l'impronta d'acqua, la water footprint, che sarà tanto più bassa quanto più elevata sarà l'efficienza d'uso dell'acqua di irrigazione”.

"Il Consorzio non è soltanto difesa idraulica del territorio e manutenzione ordinaria, ma anche stimolo per valorizzare e promuovere una agricoltura di qualità - commenta il presidente Paolo Tamburini - Lavoriamo sui distretti irrigui per una agricoltura che punti su orticole e frutticole come pesche, mele e pere. Usare l'acqua di Montedoglio è un vantaggio non soltanto per la qualità ma anche perché evita il depauperamento ambientale visto che in Valdichiana sono presenti qualcosa come 30/40mila pozzi”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Fervono i preparativi per la manifestazione che ad agosto animerà i festeggiamenti dell'Assunzione della Beata Vergine Maria
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità