Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEPULCIANO14°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
lunedì 22 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Letizia Moratti balla e canta con Ivana Spagna sulle note di «The Best»

Attualità venerdì 07 agosto 2020 ore 11:35

​Il Comune striglia Poste sul servizio “dimezzato”

In una lettera il sindaco Agnelli chiede il ripristino degli orari di apertura e denuncia: "Disagi ai cittadini e code davanti agli uffici"



CASTIGLION FIORENTINO — Uffici postali operativi a giorni alterni. Così anche a Castiglion Fiorentino a causa delle misure anti-Covid adottate da Poste Italiane che hanno caratterizzato il lungo lockdown. Ma la situazione è rimasta tale e quale - ovvero aperture agli utenti a giorni alterni – anche oggi che la situazione è decisamente migliorata e le attività di negozi, aziende e uffici pubblici è tornata alla normalità. 

La conseguenza è che si creano lunghe code davanti agli uffici postali e i castiglionesi lamentano il disagio. Così il sindaco Mario Agnelli ha preso carta e penna e scritto alla direzione nazionale di Poste Italiane chiedendo “una rivisitazione degli orari di apertura degli Uffici Postali situati sul territorio che rappresento e ciò a seguito ed in forza delle molteplici doglianze che mi hanno manifestato cittadini e dipendenti che sento, invero, di condividere. Nello specifico, a fronte dell’emergenza sanitaria, che imponeva ed impone tutt’ora di evitare 'assembramenti' di persone, la scelta di aprire al pubblico a giorni alterni o, comunque, ridurre l’orario di apertura, ha comportato, invece, proprio quella concentrazione di utenza che voleva essere scongiurata”

Nella missiva, Agnelli aggiunge: “Sono testimone diretto di lunghe ed inevitabilmente disorganizzate ‘code’ fuori dall’Ufficio Postale in Piazza del Municipio, tali da occupare buona parte della Piazza e del relativo parcheggio, con tutto ciò che ne consegue in termini di ordine pubblico e disagi per le persone più deboli, anziani in primis”.

Sulla vicenda è intervenuta anche la Uilposte di Arezzo con il segretario Claudio Rogialli, che in una nota si dichiara “al fianco dei sindaci che lottano per avere gli uffici postali aperti sul proprio territorio. Facciamo nostra la richiesta che arriva dal sindaco Mario Agnelli che ha scritto a Poste Italiane per ripristinare gli orari degli uffici postali. Sappiamo anche, per averne testimonianza diretta, che la richiesta del sindaco di Castiglion Fiorentino è condivisa da molti amministratori della provincia di Arezzo. La Uilposte è al loro fianco per chiedere a Poste Italiane la riapertura di tutti gli uffici postali periferici”.

L'assessore ai Rapporti con le frazioni e le istituzioni Chiara Cappelletti commenta: “Confidiamo nella sensibilità dimostrata e la vicinanza di Poste Italiane agli Enti locali visto anche l’impegno di non chiudere alcun ufficio, in particolare quelli più piccoli. I servizi dovrebbero essere implementati, arricchiti e potenziati anche proprio per non creare assembramenti”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco le opportunità proposte dai Centri Impiego di Arezzo e provincia, lavori a tempo indeterminato e determinato ed apprendistato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità