Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEPULCIANO16°33°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
martedì 18 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Corea del Nord: ritorno al 1950? Putin consacra la “monarchia rossa”

Attualità lunedì 31 agosto 2015 ore 16:31

"Fiera del Cacio", ad ogni vino il suo pecorino

Alla “Fiera del Cacio” si gioca con gli abbinamenti i vini Orcia da degustare con le eccellenze dei pecorini presentati dagli assaggiatori Onaf



PIENZA — Venerdì 4 Settembre si rinnova l’appuntamento per gli amanti del formaggio pecorino e dei vini nella città capolavoro di Pienza, creata alla metà del Quattrocento dal Papa umanista Pio II. Un pomeriggio di degustazione (dalle 15:00 alle 18:30) che vedrà protagonisti i grandi vini Orcia doc e il famoso cacio all’interno dello splendido Chiostro di San Francesco. La degustazione si svolge nel quadro della Fiera del Cacio evento che, ogni anno, accende i riflettori sul formaggio di cui Pienza è uno storico mercato, con un ricco programma di concorsi, concerti, convegni.

Novità assoluta di quest’anno sarà il gioco della perfetta armonia con i vini Orcia. Grazie ad una scheda fornita all’ingresso, i partecipanti alla degustazione potranno proporre il giusto abbinamento fra vino e pecorino, ma solo i migliori abbinamenti, valutati dagli assaggiatori Onaf, riceveranno una simpatica sorpresa offerta dal Consorzio vino Orcia.

"Si tratta di un’esperienza unica e allo stesso tempo divertente per assaggiare e conoscere i vini della nostra giovane denominazione. I produttori di Orcia, artigiani del vino più bello del mondo, serviranno direttamente i vini, mentre gli assaggiatori Onaf proporranno in degustazione pecorini di diverse stagionature e daranno consigli di abbinamento ai visitatori" - spiega Donatella Cinelli Colombini, presidente del Consorzio Orcia.

I segreti della perfetta armonia fra formaggio e vino in vista della degustazione di Venerdì 4 settembre è la succulenza e l’untuosità del formaggio vanno bilanciate con il tannino e l’alcolicità dei vini. La sapidità e l’acidità di ciò che troviamo nel bicchiere si contrappone al grasso sempre presente nel formaggio e soprattutto nei pecorini. Per raggiungere l’equilibrio nell’abbinamento vanno considerate anche sapidità, aromaticità, speziatura e piccantezza dei formaggi mettendole a confronto con i profumi e la morbidezza del vino.

La giornata, che si svolge nell’ambito del progetto della Presidenza del Consiglio dei Ministri “Expo e territori” ed è supportata dal sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo - Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per le province di Siena Grosseto e Arezzo, vedrà una serie di eventi legati alla tradizione culturale ed enogastronomica di Pienza e del suo territorio; oltre alla già indicata degustazione ed individuazione del piatto della “perfetta armonia” si terranno sempre nella stessa giornata la presentazione del libro del prof. Fabio Pellegrini “IL PLATINA – L’umanista gastronomo di Pio II° “ e la sera in Piazza Pio II° il concerto dei Leggera Electric Folk Band che ha rivisitato in chiave moderna le canzoni popolari e tradizionali del territorio. In collaborazione con la Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per le province di Siena, Grosseto e Arezzo e nell’ambito delle iniziative per EXPO 2015.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno