Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:11 METEO:MONTEPULCIANO22°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
martedì 11 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Russia, sparatoria in una scuola a Kazan: gli spari e gli studenti in fuga dalla finestre

Attualità mercoledì 29 luglio 2015 ore 18:38

Festival Orizzonti premiato dal Mibact

80mila euro è il contributo che il Mibact ha riconosciuto al Festival. Presentata la XIII edizione che animerà il territorio dal 31 Luglio al 9 Agosto



CHIUSI — Riconosciuto festival di rilevanza nazionale dal Mibact, Orizzonti2015, insieme ad altri solo 21 festival italiani, ha ricevuto un contributo economico importante.

Per questo motivo Juri Bettollini sindaco di Chiusi, Chiara Lanari assessore sistema CHiusipromozione, Silva Pompili presidente Fondazione Orizzonti d’Arte, Andrea Cigni direttore artistico Orizzonti Festival e Giannetto Marchettini Confindustria toscana erano presenti a Roma per presentare il programma del festival.

Il Mibact, da sempre a sostegno delle iniziative che nascono dai cittadini, per i cittadini e che riescono a coinvolgere l’intero territorio e mettere a sistema Università, enti privati e pubblici coinvolgendo tutte quelle sfaccettature difficile da mettere insieme, ha deciso di premiare il Festival Orizzonti perchè riesce in tutto questo in grado di far dialogare nel migliore dei modi.

Nata nel 2012, la Fondazione Orizzonti ha cercato da subito di creare una sinergia forte tra comune e privati, collocandola su un progetto culturale e artistico sempre più importante e in continua crescita. La Fondazione rappresenta un fiore all’occhiello per la realtà territoriale, un’opportunità di appartenenza e di crescita artistica e culturale in grado di articolarsi e diventare un tuttuno con le bellezze della città.

“Un ringraziamento particolare non può non andare al Ministero dei Beni e delle attività culturali – dichiara il sindaco Juri Bettollini - perché il riconoscimento che abbiamo ricevuto è molto importante, ci riempie di orgoglio e ci ripaga di tutti gli sforzi fatti negli anni passati quanto abbiamo deciso di scommettere nella cultura creando una Fondazione d’Arte. Come Comune continueremo sempre a puntare sulla cultura perché siamo convinti che con la cultura si possa creare una società migliore e adesso con il finanziamento del ministero possiamo garantire anche una grande accessibilità alla nostra produzione nell’ottica di far risaltare anche di più il significato di democrazia e di espressione libera.”

Il Festival Orizzonti riesce a insegnare un mestiere, quello dell’artista a trecentosessanta gradi, in un luogo in cui si fondano molteplicità professionalità creando una protezione di cui l’artista ha bisogno, quella protezione che fa sentire liberi di creare.

Chiusi è quindi pronta a immergersi pienamente in dieci giorni di grande cultura. Nell’arco di questo tempo, infatti, e circa un mese tra prove e residenze, la manifestazione si pone al centro di un ideale ‘bacino mediterraneo’ in cui gravitano ogni giorno eventi e appuntamenti che attraversano luoghi diversi del tessuto civico e urbano, utilizzando le strutture naturali e architettoniche che la città offre.

Molte quindi le collaborazioni, economiche, turistiche e aggregative locali che creeranno questa rete strutturata di servizi per lo spettatore, per la produzione e la realizzazione di spettacoli, oltre a una serie di convenzioni e vantaggi pattuiti per sostenere e promuovere la permanenza a chiusi del pubblico proveniente da fuori città.

Infine Orizzonti ha intrapreso un’importante collaborazione con l’Università degli Studi di Siena e con l’Univesità degli Studi di Perugia che prevede l’inserimento di alcuni stagisti nell’organico del Festival e particolari agevolazioni e iniziative riservate agli studenti.
Un passo importante per questa edizione di Orizzonti Festival è rappresentato anche dalle media partnership avviate: la webzine di informazione e approfondimento teatrale Teatro e Critica realizza un Campus di Critica per studenti universitari e neolaureati provenienti da tutta Italia che per dieci giorni producono quotidianamente un giornale con recensioni, commenti e interviste riguardanti gli appuntamenti in programma.

Radio Trasimeno, oltre a curare il dj set serale, ha offerto il supporto tecnico alla realizzazione di OrizzonTIguida, podcast pubblicati sui siti web del festival e della radio che conducono spettatori e turisti attraverso percorsi narrati che connettono le risorse artistiche e culturali della Città di Chiusi con i luoghi e gli appuntamenti di Orizzonti Festival. Con LaValdichiana.it che racconterà attraverso il web-magazine tutta la vita che gira attorno al festival: cittadini, spettatori del territorio, commercianti, la città diventa la vera protagonista. Infine, l’emittente televisiva regionale NTI realizzerà una serie di approfondimenti e interviste agli artisti ospiti.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità