Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:41 METEO:MONTEPULCIANO10°19°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
martedì 11 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Russia, sparatoria in una scuola a Kazan: gli spari e gli studenti in fuga dalla finestre

Attualità sabato 06 febbraio 2021 ore 09:30

Gibbi si svela, "Recupero e riqualifica dell'area"

Ex zuccherificio, l'azienda romana che si è aggiudicata l'asta si presenta tra progetti e investimenti



CASTIGLION FIORENTINO — La vendita dell'area ex Zuccherificio a Castiglion Fiorentino ha generato speranze e polemiche, a livello politico e ambientale. In tanti si sono chiesti cosa faccia realmente la Gibbi srl, quali siano i volti dietro questo nome e soprattutto quali siano le intenzioni per l'area appena acquistata. 

Ecco il comunicato stampa che la società romana ha diffuso nelle ultime ore, come riportato nella pagina Facebook del Comune di Castiglion Fiorentino:

"GIBBI, società romana che consolida differenti realtà produttive attive in tutta Italia, il 27 gennaio si è aggiudicata, con asta pubblica, tre lotti della Società Sadam Spa appartenente al Gruppo Maccaferri, storica società bolognese oggi in concordato. Nello specifico delle aggiudicazioni: l’azienda Naturalia Ingredients, azienda specializzata nell’estrazione degli zuccheri dalla frutta, in particolare fruttosio e destrosio d’uva, sita in provincia di Trapani (aggiudicata per 1 milione di euro, ma con ulteriore impegno a medio termine per la copertura di debiti societari pregressi per circa 4 milioni di euro) e altri due lotti relativi a grandi aree in passato adibite a zuccherifici, ubicati l’uno a Castiglion Fiorentino in provincia di Arezzo (aggiudicato per 1,4 milioni di euro) e l’altro a Villasor, nel cagliaritano (aggiudicato per 156 mila euro). 'Le acquisizioni, spiega Gaetano Buglisi, azionista di riferimento della GIBBI, sono in totale continuità con l’attività agroindustriale e agricola della Società acquirente; il progetto di rilanciare Naturalia, integrando la produzione di materia prima e anche riconvertendo i terreni che un tempo furono adibiti a zuccherifici, rientra nella missione che abbiamo in corso con la conduzione di oltre mille ettari di terreni agricoli”.

“Con Naturalia condividiamo la filosofia di un processo agroalimentare biologico e di valorizzazione della materia prima – spiega Buglisi – ma non solo, ci accomuna il carattere di ricerca e sperimentazione per la realizzazione di prodotti naturali, realizzati in piena sostenibilità nel rispetto delle più innovative esigenze di mercato”. 

“Siamo molto soddisfatti - afferma Maurizio Cambrea Managing Director di Naturalia Ingredients - che il confronto avviato da oltre un anno con la Gibbi Srl si sia concluso positivamente e con una chiara visione condivisa sullo sviluppo della Società. Naturalia – ricorda Cambrea - è l'unica azienda del mercato in grado di estrarre i cristalli di zucchero presenti nell'uva, con un importante potenziale applicativo sia nel settore enologico che alimentare e Gibbi ha saputo cogliere l'essenza e la filosofia di un prodotto, unico al mondo, al servizio della naturalità e sostenibilità dei prodotti". 

Più a medio termine, invece, i progetti riguardanti gli appezzamenti che anni fa ospitavano gli stabilimenti saccariferi ma, come tiene a sottolineare la GIBBI, sempre nel segno della continuità: “Con l’approccio che contraddistingue le società del gruppo, lavoreremo al recupero e alla riqualifica delle due aree dismesse nonché delle aree di pertinenza, un tempo siti industriali dediti alla produzione dello zucchero, creando, ove possibile, sinergie con il territorio” conclude il comunicato dell'azienda.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità