Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEPULCIANO8°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
venerdì 27 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, fiori e lacrime sul luogo dell'incidente. Un testimone: «L'auto ha colpito prima il palo e poi la pianta»

Attualità venerdì 17 giugno 2016 ore 11:56

Si scaldano gli atleti del XXI Palio della Rivalsa

Tutto pronto a Bettolle per il XXI Palio della Rivalsa, rievocazione storica dell’attacco del signore di Castiglion del Lago Ascanio della Corgna



SINALUNGA — Nel 1500 Ascanio della Corgna, signore di Castiglion del Lago, si rese protagonista di una singolare azione bellica contro la roccaforte senese in terra Chianina. Ascanio della Cornia passò il ponte a Valiano con 300 cavalli e 2000 fanti e condusse le derrate salendo a Montepulciano. La fanteria, arrivata al Poggio di Bettolle, dove si ergeva il castello e oltre 40 capanne per abitazione, vi attaccò il fuoco e bruciarono tutto.

Domenica 19 giugno Bettolle rivivrà quei momenti con il palio della Rivalsa, tutto inizierà alle ore 10 con la santa messa, estrazione dell'ordine di partenza e la prima sfilata del corteo storico compostodai tamburini, sbandieratori, signore e signori di contrade con abiti risalenti a quel periodo storico delle cinque contrade di Bettolle: Casato, Ceppa, Caselle, Montemaggiore e Poggio.

Nel pomeriggio dopo la seconda sfilata del corteo storico, la consegna del premio agli sbandieratori e tamburi che si sono visti sfidare a colpi di lanci e di rullio di tamburi nelle scorse sere, scenderanno in piazza i due equipaggi di barellieri delle cinque contrade in una corsa intorno al paese portando un’anfora in precario equilibrio su una barella. Alla fine dei giri, i barellieri consegneranno il foulard con i colori della contrada agli scalatori, due per contrada, che avranno il compito di spegnere il simbolico incendio che secoli fa distrusse il fortilizio di Bettolle, posto su un palo alto 5 metri cosparso di grasso per metà della superficie.

Se nessuno delle coppie di scalatori dovesse riuscire, entro un tempo massimo, a giungere alla sommità del palo, la vittoria viene assegnata alla contrada, la cui coppia di barellieri è giunta per prima nella piazza.

Novità di quest’anno l’istituzione del premio ‘La Bella Betulla’ che andrà a premiare il miglior corteo storico tra le cinque contrade. Il drappo che si dovranno contendere le cinque contrade, quest’anno è stato dipinto da Donatella Bracciali e raffigura l’elemento dell’acqua con le sembianze di una donna come metafora di rinascita ma allo stesso tempo di protezione di un paese completamente avvolto dalla fiamme. Bettolle poi è stato raffigurato con i colori del rame e del bronzo, metalli molto usati in quell’epoca e che stanno ad indicare la preziosità dell’abitato.

Il palio della Rivalsa è un palio imprevedibile, quando i giochi sembrano conclusi, ribaltamenti e incertezze cambiano le carte in tavola consegnando la vittoria all’una o all’altra contrada. Per vincere serve tanto allenamento, dedizione e una piccola dose di fortuna.


© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno