Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:31 METEO:MONTEPULCIANO12°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
domenica 11 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
«Raga, se arrivano gli sbirri nessuno scappa», la guerriglia a San Siro

Attualità lunedì 08 giugno 2015 ore 09:00

Sempre più saldo il gemellaggio con Moulins

Oltre ai componenti della delegazione anche gli esponenti delle istituzioni e delle associazioni che dal 1996 hanno dato il via alla fratellanza



MONTEPULCIANO — A rappresentare le due comunità, dal primo incontro in Piazza Grande fino al convivio che ha concluso la giornata, i Sindaci Pierre André Perissol e Andrea Rossi inseme a centinaia di persone che hanno assistito all’esibizione della Banda dell’Istituto di Musica “Henze”, terminata con l’emozionante esecuzione della Marsigliese e dell’Inno di Mameli.

Ospiti francesi in visibilio di fronte ai numeri del Gruppo Sbandieratori e Tamburini del Bravìo delle Botti, favoriti dal clima estivo, e poi l’incontro nel luogo più istituzionale, la Sala Consiliare del Palazzo Comunale con i saluti e lo scambio dei doni.

Rossi e Perissol, insieme agli attuali presidenti dei comitati di gemellaggio, Elena Ascenzi Contucci per l’Associazione intitolata a Emo Barcucci, Jean Passera per l’equivalente organismo di Moulins, hanno espresso soddisfazione per il traguardo raggiunto, dichiarando ufficialmente aperte le iniziative che culmineranno, nel 2016, nel ventesimo anniversario del patto, che sarà celebrato in terra francese.

Entrambi i sindaci hanno sottolineato l’importanza di questi accordi, cresciuta negli ultimi anni in cui le tensioni internazionali si sono fortemente acuite, hanno espresso la ferma volontà delle due amministrazioni di continuare a sostenere il gemellaggio ed hanno manifestato riconoscenza ed ammirazione verso tutti quelli che, negli anni, si sono adoperati per mantenere vivi i rapporti e creare sempre maggiori opportunità di scambio, non solo sociale ma anche educativo, culturale ed economico.

Perissol, per due legislature parlamentare e impegnato in patria anche con compiti di Governo, ha espresso con entusiasmo ed a chiare lettere la propria ammirazione per Montepulciano e, particolarmente coinvolto dal clima del Bravìo, ha invitato i propri connazionali a selezionare una coppia di spingitori di botti ed un quartetto di sbandieratori e tamburini.

Al termine dei saluti l’intero gruppo si è trasferito in Fortezza per visitare la mostra “Dalla ‘macchia’ al Decadentismo” che ha incontrato il pieno apprezzamento di palati tradizionalmente raffinati come quelli francesi, per di più eredi dell’Impressionismo, tendenza vicina a quelle raccolte dalla rassegna poliziana.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Versante aretino in aumento rispetto a ieri, quello senese invece è in calo. Civitella e Monte San Savino sono i Comuni più colpiti
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Attualità

Cronaca