Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEPULCIANO8°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
venerdì 27 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, fiori e lacrime sul luogo dell'incidente. Un testimone: «L'auto ha colpito prima il palo e poi la pianta»

Attualità giovedì 26 maggio 2016 ore 15:40

Sarteano no slot e agevolazioni a nuove attività

A chi apre un’attività nel Comune avrà dimezzata del 50% per tre anni la Tari, diminuzione prevista anche a toglie le slot machine dai propri locali



SARTEANO — Sono queste alcune delle novità del bilancio del comune di Sarteano approvato a maggioranza in consiglio comunale. Il bilancio 2016 prevede anche un sostegno alle imprese, famiglie e fasce deboli.

“A Sarteano abbattiamo del 50% la tassa sui rifiuti per chi apre nuove attività per tre anni, diamo incentivi per chi ristruttura nel centro storico – spiega il sindaco Landi - Viene confermata, inoltre, Imu all’8 per mille per immobili delle aziende, tra la più bassa della zona. Nell’anno in cui il governo ha tolto la Tasi sulla prima casa, a Sarteano abbiamo dato un segnale alle imprese abbassando la tassazione sui rifiuti, anche per sopperire ad un anno di cantieri ed opere pubbliche che hanno creato qualche disagio. È confermata, infine, l’esenzione totale dell’Irpef comunale per i redditi sotto i 10 mila euro, ovvero di pensionati con la minima e giovani precari”.

Tra gli investimenti principali previsti nel corso del 2016 c’è la pavimentazione di alcune vie del centro storico (via del Mandorlo, via del Moro), lavori di riqualificazione alle scuole medie Repetti (lavori partiranno a giugno), decoro urbano e nuovi giochi per bambini, installazione nuove tribune al campo sportivo comunale, asfalti e nuove progettazioni. Oltre ad alcune opere pubbliche che saranno attivata non direttamente dal comune come la rotatoria in viale Amiata (legata alla lottizzazione recentemente approvata) ed una nuova isola ecologica, realizzata insieme a Sei Toscana.

“Il bilancio ci consente di sostenere Museo e biblioteca – continua il sindaco – contributi alle associazioni e servizi a domanda individuale per i più deboli. Abbassate le rette dell’asilo nido, confermate rette della casa di riposo, ovvero le più basse della Valdichiana. Un’altra novità è ‘Sarteano no slot’, vale a dire l’abbattimento del 50% dei rifiuti per chi toglie le slot machine dai locali pubblici. Sono confermate anche le agevolazioni sulla Tari per persone sole con Isee basso, famiglie numerose, famiglie con portatori di handicap”.

Il bilancio prevede anche progetti pronti come i marciapiedi all’ipotesi di una rotonda nella zona Miralaghi, dal cimitero ad un ambizioso master plan dedicato al Castello che ridisegni lo spazio più nobile della nostra comunità in modo più funzionale e accessibile.

Nella seduta è stato approvato a maggioranza anche il rendiconto di gestione del 2015 che costituisce il momento conclusivo del processo di programmazione e controllo rispetto all’agire amministrativo.

Il comune di Sarteano chiude con un avanzo di esercizio di competenza positivo, segno della solidità dell’ente. Un terzo della spesa corrente (1,9 milioni di euro) è dedicata al settore sociale (che comprende la casa di riposo comunale), garantiti servizi a domanda individuale come asilo nido, mense scolastiche, museo, assistenza domiciliare, dove le risorse comunali sono fondamentali per garantire servizi che non potrebbero essere pagati per intero dai cittadini.

“Ci tengo infine a sottolineare l’ottimo lavoro portato avanti dal servizio associato di ragionerie dell’Unione dei Comuni – conclude il sindaco Landi – che in questi giorni ha lavorato per cinque comuni, nonché per l’Unione stessa, ed ha dimostrato che mettendo assieme professionalità si possono raggiungere risultati importanti per i cittadini”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno