comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:17 METEO:MONTEPULCIANO-2°4°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
sabato 16 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
L'usura al tempo del Covid: così le mafie stanno soffocando l'economia | Roberto Saviano

Attualità lunedì 09 novembre 2020 ore 07:00

​Patto con Arezzo e Siena per acchiappare turisti

La città “bypassa” l’Ambito Valdichiana e stringe sinergie con i due capoluoghi di provincia e la Fondazione Arezzo Intour



CASTIGLION FIORENTINO — La “liaison” con la Fondazione Arezzo Intour è sempre più stretta. Ma non è la sola perché in tempi di Covid, col settore del turismo in ginocchio, c’è bisogno di uno sguardo largo, sempre più largo, per “acchiappare” ogni opportunità che favorisca la rinascita di un settore strategico per il Pil locale. 

A Castiglion Fiorentino si prova a pianificare il dopo-Covid per essere pronti quando alle porte della cittadina della Valdichiana si rivedranno i visitatori con trolley al seguito. Per questo la strategia del sindaco Mario Agnelli corre lungo l’asse Arezzo (appunto con l’adesione alla Fondazione timonata da Marcello Comanducci) e Siena, versante sul quale sta lavorando il vicesindaco Devis Milighetti. E saranno proprio Arezzo e Siena i “vettori” della rinascita castiglionese attraverso piani di promozione creati ad hoc.

Scontiamo un gap importante di presenze sia sulla Valdichiana aretina che su quella senese” spiega Milighetti facendo intendere che l’Ambito turistico Valdichiana viaggia a passo di lumaca, quando, invece, bisogna correre per riportare qui turisti da tutto il mondo. Occorre farlo subito perché in tempi di vacche magre la concorrenza di altri territori d’Italia è tanta e spietata. Castiglioni vuole correre e “sfruttare il buono che viene da Arezzo e il buono che verrà da Siena”, chiosa il vicesindaco. 

Agnelli va dritto al punto: “Guardo a chi fa risultati. Le capacità della Regione piuttosto che del Comune capoluogo sono imprescindibili per sviluppare progetti turistici. Noi abbiamo scelto di essere presenti su vari contesti: dalla via Romea-Germanica della quale siamo capofila nel board e proprio di recente ha ottenuto un riconoscimento europeo, alla rete delle Città dell’Olio, alle Bandiere Arancioni del Touring Club. In giunta ci sono tre persone che lavorano su questo settore; io ho la delega al turismo, Milighetti alla promozione e agli ambiti turistici e Sebastiani segue la filiera delle strutture ricettive”. 

Insomma, un’azione a tutto campo che va oltre i confini dell’Ambito turistico Valdichiana. “Un Ambito funziona se oltre alle idee ha strumenti ed energie per produrre risultati. Se ci vogliono 5 anni per decidere un logo e sperare che la Regione finanzi un determinato progetto, dove andiamo?” si domanda il sindaco che ha già scelto la strada.

Lucia Bigozzi
© Riproduzione riservata



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Politica