Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:30 METEO:MONTEPULCIANO12°28°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
lunedì 23 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Ucraina, ergastolo per il primo soldato russo a processo: la lettura della sentenza

Attualità martedì 04 luglio 2017 ore 11:48

Tutelare i prodotti tipici e le loro potenzialità

Nella cornice del Palazzo del Capitano si è svolta un convegno sulla valorizzazione e sostenibilità dei prodotti agricoli tradizionali



MONTEPULCIANO — L'incontro è stato organizzato da ANCI Toscana, Comune di Montepulciano e da Qualità e Sviluppo Rurale srl ed hanno partecipato docenti universitari, esperti del settore ed amministratori, con l'obiettivo di analizzare le modalità di tutela e promozione dei prodotti tipici e stimolare la creazione di nuove sinergie.

Ha aperto la discussione, moderata dalla coordinatrice del Tavolo sulle Tipicità Agroalimentari dell'ANCI Marina Lauri, l'assessore allo Sviluppo Economico di Montepulciano Michele Angiolini, che ha portato i saluti istituzionali ed ha ribadito la centralità che riveste nelle politiche dell'amministrazione poliziana lo sviluppo ed il rilancio di un settore fondamentale quale l'agricoltura, che attraversa oggi una fase di difficoltà. Ha preso poi la parola il professore Andrea Marescotti, dell'Università di Firenze, il cui intervento ha riguardato la valorizzazione dei prodotti tipici: illustrando come è possibile innescare un "circolo virtuoso" che porti a sfruttare le potenzialità dei prodotti tradizionali, quali ne siano gli strumenti (marchi d'area, DOP-IGP) e le eventuali controindicazioni. A seguire è intervenuto il prof. Giampiero Joime, dell'Università di Roma La Sapienza, che ha trattato le possibilità di sviluppo reciproco tra progetti innovativi d'area e la valorizzazione delle tipicità, esaltando il legame esistente tra tradizione ed innovazione.

Il dottor Roberto Scalacci, direttore della Direzione Agricoltura e Sviluppo Rurale della Regione Toscana ha poi illustrato le politiche regionali sulla valorizzazione dei prodotti tipici toscani, in particolare in sede europea, essendo l'UE un interlocutore ormai indispensabile. 

Dopo di lui è intervenuto il dottor Stefano Biagiotti, dell'Università di Roma Unitelma-Sapienza nonché presidente di Qualità e Sviluppo Rurale srl, che ha concentrato il proprio contributo sulla sostenibilità dei prodotti tipici, e le loro potenzialità per lo sviluppo del territorio anche in relazione all'offerta turistica. Ha chiuso i lavori la dottoressa Giulia Roghi, autrice di una tesi di laurea sull'Aglione della Valdichiana, prodotto da alcuni mesi al centro di un'azione di tutela e valorizzazione specifica.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nella mappa sull'andamento della pandemia emersa nelle ultime 24 ore i numeri assoluti sono bassi ma il virus percorre tutti i territori e le vallate
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità