Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:41 METEO:MONTEPULCIANO10°19°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
martedì 11 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Russia, sparatoria in una scuola a Kazan: gli spari e gli studenti in fuga dalla finestre

Politica sabato 17 aprile 2021 ore 09:37

Rinascimonte interroga il sindaco sulla Biblioteca

Marcella Luzzi e Amulio Liberatori hanno chiesto chiarimenti sul futuro del presidio culturale e dell'archivio storico



MONTE SAN SAVINO — Marcella Luzzi e Amulio Liberatori del Gruppo Consiliare Rinascimonte hanno presentato al Sindaco del Comune di Monte San Savino nel corso dell'ultima seduta del Consiglio comunale un'interrogazione sulla situazione della biblioteca comunale “Cardinale Giovanni Colombo”.

Premesso che, riporta l'interrogazione, il dipendente ...(omissis), con qualifica di Istruttore Amministrativo cat. C5 ha rassegnato le proprie dimissioni a decorrere dal 01/04/2021 (ultimo giorno di servizio 31.03.2021) e che il suddetto dipendente era l’unico addetto alla Biblioteca comunale, il quale a seguito delle suddette dimissioni e del periodo di ferie pregresse di cui il dipendente ha usufruito, è rimasta di fatto chiusa da circa la metà di marzo, tranne la recente apertura del mercoledì mattina resa possibile grazie alla cortese disponibilità della dirigente del settore 2.

Tenuto conto della funzione culturale che una biblioteca riveste più volte giustamente sottolineata anche dallo stesso Sindaco che impegnò un notevole investimento economico (circa 40.000 euro) per il rifacimento della sede della biblioteca e per l’arredo griffato per rendere più gradevole e ospitale questo edificio, che avrebbe dovuto diventare un luogo di scambi culturali nonché di lettura non solo di libri, ma anche di riviste, giornali e quotidiani. La biblioteca, inoltre, doveva essere anche emeroteca, ma in realtà non è stato sottoscritto negli ultimi anni nessun abbonamento a riviste, giornali o quotidiani.

Constatato, infine, che nel piano del fabbisogno di personale per il triennio 2021-2023 non è prevista l’assunzione di un dipendente di categoria C che svolga le funzioni di bibliotecario, interroghiamo il Sindaco per sapere: "perché non è prevista nessuna assunzione per ricoprire il ruolo di addetto alla biblioteca; cosa si intende fare della biblioteca comunale e perché l’archivio storico è stato lasciato pressochè incostudito nella vecchia sede anziché trasferirlo nello stesso edificio dove si trova la biblioteca in modo da rendere più accessibile la consultazione del materiale dell’archivio e della biblioteca dato che per ambedue è previsto un solo dipendente?"

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità