Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEPULCIANO19°34°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
sabato 20 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
L'abbraccio tra Schwazer e i suoi figli dopo la gara è commovente
L'abbraccio tra Schwazer e i suoi figli dopo la gara è commovente

Attualità mercoledì 13 aprile 2016 ore 11:39

‘Emergenza! Disabilità e protezione civile'

Il Comune è stato inserito nel progetto ‘Emergenza!, dialogo tra disabilità e protezione civile’, di cui fanno parte altri Comuni toscani



MONTE SAN SAVINO — Poggio a Caiano (PO) e Castelnuovo di Garfagnana (LU), insieme a Monte San Savino, hanno le caratteristiche di rappresentare un campione idoneo per un processo partecipativo sul tema ‘Emergenza! Dialogo tra disabilità e protezione civile’, avendo anche una buona componente di associazionismo “sociale”.

Con questa premessa la Regione Toscana intende promuovere un intervento mirato ed approfondire i temi del soccorso e dell’assistenza alle persone con disabilità nel corso di situazioni di emergenza, tenendo conto delle indicazioni delle associazioni più rappresentative delle persone con disabilità, che possono dare un contributo determinante alla buona riuscita delle stesse operazioni di soccorso. Un gruppo di lavoro composto da referenti di Regione Toscana, Crid, della Fish, della Fand, di Anci Toscana, del Cesvot e del Comitato Operativo Regionale del Volontariato (CORV), ha definito una proposta progettuale che prevede il coinvolgimento attivo delle associazioni delle persone con disabilità, nel fornire ai volontari della protezione civile, indirizzi e modalità di approccio alla persona con disabilità nel corso di emergenze idrogeologiche e sismiche.

La proposta scaturita dal gruppo di lavoro è sostanzialmente un percorso sperimentale partecipativo in forma di laboratorio, che si basa sulla sinergia e sul confronto tra le componenti “sociali” e le componenti della Protezione Civile, nonché con la componente dei servizi sanitari, socio-assistenziali locali e le amministrazioni comunali. Per la realizzazione delle attività sono state individuate le tre realtà territoriali di Monte San Savino, Poggio a Caiano e Castelnuovo di Garfagnana nelle quali la frequenza con cui si sono manifestati eventi sismici od idrogeologici si coniuga con una dimensione territoriale e di popolazione commisurata alla caratteristica di sperimentazione della presente iniziativa.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno