Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEPULCIANO11°21°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
mercoledì 17 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Sale su una piattaforma proibita per scattare un selfie e precipita nel vuoto: morta un’influencer russa

Attualità lunedì 31 agosto 2015 ore 10:37

Ministro Orlando in visita, saluta le istituzioni

Il Guardiasigilli, ospite della cittadina per un evento privato, ha saluto il sindaco Landi, le istituzioni e il capogruppo e segretario Pd Nocchi



SARTEANO — Il ministro della Giustizia Andrea Orlando, 46 anni, giunto a Sarteano per un’occasione privata, ha voluto visitare e salutare le istituzioni locali recandosi in Municipio a parlare con il sindaco Francesco Landi.

“E’ stato un grande piacere conoscere il Ministro Orlando - commenta il sindaco Landi - si tratta di una figura che apprezzo molto nell’attuale Governo Renzi. Un Guardasigilli giovane, pacato ma al tempo stesso determinato. Abbiamo disquisito a lungo sul tema della legalità e dell’onestà, temi fondamentali per la nostra democrazia del nostro paese. Senza una riscossa legale, il paese Italia difficilmente potrà risollevarsi anche moralmente dalle divisioni e dalla sfiducia che serpeggia tra i cittadini”.

All’incontro era presente anche Mattia Nocchi, capogruppo in consiglio comunale e segretario del Pd di Sarteano, che si è confrontato con il ministro Orlando sul futuro del Partito Democratico. La lunga chiacchierata è servita a riportare un sentimento diffuso del popolo democratico che continua a sostenere il governo Renzi, ma che al tempo stesso chiede maggiore unità interna al PD, unico argine all’avanzata delle destre razziste e dei populismi.

“Grande sintonia con Andrea Orlando - dichiara il segretario PD Mattia Nocchi - con il quale condivido la sfida di tenere accesi all’interno del Partito Democratico i valori della sinistra democratica italiana, al tempo stesso accettando la sfida di essere forza di governo. Una sinistra che esca dalle faide del passato e dai rancori del presente, che deve ripartire da una classe dirigente nuova e dinamica che già c’è nel paese e deve diventare sempre più protagonista”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno