Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:57 METEO:MONTEPULCIANO14°26°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
giovedì 23 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi: «Un governo che cerca di non far danni è già molto, ma non basta». Applausi dalla platea

Attualità domenica 07 marzo 2021 ore 17:28

"Sono 1355 nuovi casi, ma con 25 mila tamponi"

La visita del presidente della Regione Eugenio Giani al parcheggio di Porta Murata dove ieri e oggi si sono tenuti gli screening di massa



LUCIGNANO — Come annunciato ieri, questa mattina il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani si è recato in visita al presidio di "Territori Sicuri – Screening di massa anticovid" a Lucignano. 

Ad accoglierlo c'erano il sindaco Roberta Casini, il direttore amministrativo della Asl Sud Est Francesco Ghelardi e la direttrice del Distretto di zona Valdichiana Aretina, Anna Beltrano.

“Sono venuto a Lucignano per stare vicino ai territori, alle amministrazioni comunali e agli operatori sanitari, nella convinzione che quello del tracciamento e dello screening di massa sia il modo migliore di fermare la diffusione del virus - ha detto Giani - Oggi la Toscana registra 1355 nuovi casi, ma abbiamo fatto oltre 25.000 tamponi. In questi ultimi quindici giorni abbiamo effettuato numeri record di tamponi. Il dato del contagio va anche raffrontato a questo grande lavoro di screening. Penso che i vaccini arriveranno sempre in maggiore quantità. La Toscana è la seconda regione italiana per numero di vaccinazioni effettuate in base alla popolazione ed alle dosi arrivate. Stiamo monitorando costantemente la situazione degli ospedali toscani". 

Ad oggi ci sono 180 pazienti nelle Terapie Intensive e 1200 nelle bolle covid. "Ad ottobre (periodo di massima criticità) ne avevamo 297 in terapia intensiva e 2200 nei reparti - continua Giani -  La mia sensazione è comunque di una sostanziale tenuta di tutti i plessi, anche perché nei mesi scorsi abbiamo potenziato molto gli ospedali. Ci aspettano ancora 20 giorni o un mese di grande preoccupazione e tensione. Con l’arrivo della primavera il piano vaccinale entrerà a regime. Il mio invito ai concittadini toscani è di mantenere ancora estrema cautela e rispettare le regole”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Raggiravano i malcapitati rifilandogli prodotti scadenti e svuotando loro il portafogli. Beccati e denunciati dai Carabinieri
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Elezioni