Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:MONTEPULCIANO18°26°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
lunedì 27 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Francia, Macron colpito da un uovo a Lione: contestatore centra il presidente

Attualità giovedì 29 aprile 2021 ore 10:37

Anche "Città dell'olio", la ripartenza è iniziata

Per il paese della Valdichiana un nuovo importante riconoscimento che aiuterà in questo periodo difficile. Il sindaco: "Patrimonio da tutelare"



LUCIGNANO — Anche Lucignano adesso fa parte dell’Associazione nazionale "Città dell’Olio", una rete che raccoglie 371 enti pubblici impegnati da 25 anni nella promozione dell’olio extravergine di oliva.

"Sono felice che la nostra richiesta sia stata accolta, abbiamo i requisiti per far parte di questo importante circuito, condividendone le caratteristiche e gli obiettivi - commenta soddisfatta il sindaco Roberta Casini -  Il paesaggio olivicolo è un patrimonio da tutelare; l'olio è un bene da conservare ma anche un'esperienza turistica da vivere. Infine, è un prodotto fondamentale per la salute". 

“Un altro importante segnale arriva dai Comuni toscani che credono nella rete delle Città dell’Olio e nel nostro impegno nella valorizzazione della cultura olivicola toscana – ha dichiarato Mario Agnelli, Coordinatore delle Città dell’Olio toscane – La Toscana è terra vocata all’olivicoltura e merita di essere al centro di un piano di sviluppo turistico legato all’olio che dovrà necessariamente passare dalla capacità dei territori di fare rete e condividere obiettivi e strategie. Siamo pronti a lavorare in questa direzione in sinergia con la Regione che sta sostenendo con determinazione e lungimiranza la nostra azione”.

Con l'ingresso di Lucignano, salgono a quota 49 le Città dell’Olio della Toscana che si conferma la regione con il maggior numero di soci attivi. 

“Siamo felici di dare il benvenuto all’amministrazione del Comune di Lucignano che da oggi è a pieno titolo parte della nostra grande famiglia. La Toscana con la sua grande tradizione e vocazione olivicola è una delle realtà fiore all’occhiello della nostra Associazione. Da qui si può ancora crescere, mettendo in campo progettualità che diano nuovo impulso all’oleoturismo e che siano finalizzate alla costruzione di una proposta turistica integrata,ancora più appetibile per chi arriva nei nostri territori. Ringrazio il sindaco Mauro Agnelli per l’impegno che sta mettendo nel suo nuovo ruolo di Coordinatore regionale e gli auguro buon lavoro al fianco del Vice Presidente Vicario e Consigliere nazionale Marcello Bonechi” ha dichiarato Michele Sonnessa, presidente delle Città dell’Olio.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Prossima seduta dell'assise cittadina giovedì 30 settembre con dieci punti all'ordine del giorno
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Elezioni

Attualità