Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:MONTEPULCIANO20°34°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
martedì 05 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Marmolada, due escursionisti vengono sfiorati dalla colata di ghiaccio

Cultura giovedì 28 maggio 2015 ore 14:39

Kennesaw University visita la città poliziana

Montepulciano si appresta a vivere tre giornate particolarmente significative non solo per la propria attualità ma anche per la propria storia



MONTEPULCIANO — Da Venerdì 29 a Domenica 31 Maggio sarà presente una delegazione della Kennesaw University, proveniente dalla Georgia (USA), per la presentazione degli spazi che, grazie all’impegno dell’ateneo statunitense, sono stati restaurati nella Fortezza e che saranno utilizzati per i corsi e le attività didattiche della stessa Kennesaw.

L’apertura è affidata alla musica: Venerdì 29 Maggio, alle 19.30, nella Sala P. Harris, al primo piano della Fortezza, è previsto il concerto della Jazz Combo, gruppo musicale interno all’Università, composto da docenti ed allievi. La band presenterà un programma comprendente alcuni classici di musica jazz standard insieme a brani di compositori italiani. Il gruppo è composto da Michael Opitz (sax tenore), Brandon Boone (basso), Janna Graham (batteria) e Trey Wight (chitarra).

Sabato 30, alle 18.30, alla presenza del Rettore della Kennesaw, prof. Daniel Papp, e di altri docenti e rappresentanti della Fondazione che sostiene le attività dell’accademia, saranno presentati i lavori che interessano il piano superiore della Superiore.

Infine, Domenica 31, dalle 16.30 alle 19.30, si svolgerà la cosiddetta “Open House” ovvero l’apertura al pubblico degli spazi ristrutturati, guidata dai rappresentanti del Comune, dell’Università e delle altre Istituzioni che hanno collaborato al progetto.

La Kennesaw State University, l’università della Georgia che ha scelto Montepulciano per creare la sua unica struttura al di fuori degli Stati Uniti, è uno degli atenei americani in maggiore crescita. Nei prossimi mesi supererà i 32.000 studenti iscritti ai quali si aggiungono più di 20.000 adulti impegnati in programmi di formazione professionale.

Il rapporto con Montepulciano ha radici ormai quasi ventennali: ai primi docenti che frequentarono corsi di italiano, si sono progressivamente aggiunti altri insegnanti e poi studenti per i quali sono stati istituiti veri e propri programmi di formazione.

Il progetto “KSU in Tuscany” (questo il nome attribuito al programma) è stato finanziato con 400.000 euro, destinati al restauro dei locali ed alla trasformazione in aule di studio e per varie attività. E’ inoltre prevista una consistente espansione delle attività già sviluppate sulle tematiche dell’arte, della musica, della lingua, del teatro e dell’architettura; in programma anche corsi di laurea in leadership e corsi per manager e di formazione alla leadership.

La KSU Foundation gode del generoso supporto di numerosi donatori che versano i loro contributi per sostenerne la missione educativa e formativa. Prossimi passi della KSU Foundation saranno finalizzati alla raccolta di fondi per borse di studio destinate ai ragazzi che vorranno compiere un’esperienza universitaria a Montepulciano. Proprio per concretizzare questo impegno, la Fondazione ha istituito un Fondo Fortezza.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A bordo di una vettura coinvolta ci sarebbe stato anche un bambino. Il sinistro al chilometro 408. Feriti soccorsi dal 118
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità