Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:14 METEO:MONTEPULCIANO-0°10°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
domenica 07 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il Papa tra la folla dei cristiani nel villaggio di Qaraqosh in Iraq

Attualità venerdì 27 novembre 2020 ore 14:59

​Il medico non scende più dall’ambulanza

I sindaci della Valdichiana senese apprezzano l’impegno del direttore generale della Asl Tse che ha scongiurato il pericolo



SARTEANO — Pericolo scampato. Il medico resterà a bordo dell’ambulanza del 118: è la notizia che i sindaci della Valdichiana senese comunicano con soddisfazione apprezzando l’impegno del direttore generale della Asl Toscana Sud Est Antonio D’Urso per evitare il rischio a lungo temuto, ovvero che non fosse più previsto il medico a bordo sulle ambulanze del 118.
Oggi il documento ufficiale arrivato dall’Azienda mette fine a ogni preoccupazione: i Punti di Emergenza Urgenza sul territorio resteranno tre e tutti e tre dotati di mezzi con la figura professionale del medico a bordo.

Ci avevano puntato molto e per questo si erano battuti i sindaci di Cetona, Chianciano Terme, Chiusi, Montepulciano, Pienza, San Casciano dei Bagni, Sarteano, Sinalunga, Torrita di Siena, Trequanda.
A ottobre, a fronte di voci di un possibile ridimensionamento del servizio che avrebbe previsto l’eliminazione della figura del medico a bordo di almeno uno dei tre mezzi medicalizzati che operano in Valdichiana, i primi cittadini del versante senese della vallata si erano mossi convocando i vertici dell’Azienda e mettendo “nero su bianco” le richieste a tutela delle comunità.
Lo avevano fatto indirizzando una lettera all’Azienda e, per conoscenza, anche i referenti politici del territorio in Regione a partire dall’assessore alla Sanità Simone Bezzini.
Il messaggio dalla Valdichiana senese è arrivato forte e chiaro, con il manager dell’Azienda a tranquillizzare gli animi. Sulla vicenda è intervenuto anche l’assessore regionale Bezzini.
Rassicurazione netta: “Mai è stata intenzione dell’Azienda ridurre o rimodulare le attività garantite dal Servizio di Emergenza Urgenza nel territorio della Zona Valdichiana Senese”; con in più l’impegno della Asl a fare “di tutto per far fronte alle difficoltà esistenti al momento nel reperimento di personale medico per la copertura di tutti i turni”.
Dal canto loro, i sindaci sottolineano “il risultato raggiunto a tutela dei nostri sessantamila cittadini e di un servizio di importanza cruciale per il territorio quale quello del 118”. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca