Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:MONTEPULCIANO10°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
mercoledì 19 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Metsola non strinse la mano a Muscat

Politica martedì 14 aprile 2015 ore 15:35

Gagnarli (M5S), quattro impegni richiesti a Renzi

È tornata in Aula a Montecitorio la discussione sull'IMU agricola. M5S, Forza Italia e la maggioranza PD si dichiara, pronta a rigettare le mozioni



VALDICHIANA — Per l’Aula di Montecitorio il tema è ancora caldo e di impellente attualità. Alla Camera dei Deputati, la discussione delle mozioni presentate da Forza Italia e Movimento 5 Stelle in materia di esenzione sull’imposta municipale unica per i terreni agricoli. Ma la maggioranza guidata dal Partito Democratico si è già espressa in maniera contraria agli impegni presentati dalle opposizioni.

“Tutta la fiscalità rurale – ha affermato il parlamentare emiliano del PD – sarà interamente rivista il prossimo anno e rigetteremo le mozioni perché ritenute strumentali”.

“Se ai parlamentari della maggioranza – dichiara la deputata Chiara Gagnarli, in Commissione Agricoltura alla Camera – basta un tweet del capo per credere di fare il bene degli agricoltori, noi abbiamo bisogno di fatti concreti e di prese di posizione nette. Se il PD intende rivedere la fiscalità rurale si inizi a parlarne da oggi in Aula, soprattutto per le questioni relative alle fitopatie ed alle calamità che hanno colpito le nostre colture nell’ultimo anno, a cui l’Esecutivo aveva dato parere favorevole approvando diversi nostri ordini del giorno, solamente un mese fa”.

Quattro gli impegni al Governo Renzi richiesti dal Movimento 5 Stelle. Viene richiesta una revisione complessiva delle norme in materia di fiscalità rurale e, in particolare, ad esentare i terreni agricoli dall’applicazione dell’IMU dall’anno 2015. Si richiede il rimborso ai proprietari dei terreni agricoli che abbiano proceduto al pagamento dell’imposta entro il 31 Marzo scorso, compensando i Comuni interessati dal minor gettito derivante dalla mancata entrata tributaria anche attraverso la riduzione degli sgravi da interessi passivi di banche ed assicurazioni. Particolare attenzione ai piccoli agricoltori: si richiede l’esenzione dal pagamento dell’IMU per quei coltivatori il cui fatturato non sia superiore 15.000 euro annui nonché a quelli ubicati in Comuni vittime di calamità naturali verificatesi a partire dall’anno 2014, così come individuati dai relativi decreti del Ministero delle Politiche agricole. Infine, i 5 Stelle chiedono al Governo Renzi di procedere con urgenza all’aggiornamento del catasto agricolo nonché della classificazione Istat dei Comuni italiani, tenendo conto dell’evoluzione e della trasformazione del territorio e del settore primario degli ultimi decenni, ponendo l’accento sulla redditività dei terreni agricoli.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lettera del sindaco e dell'assessore Cappelletti all'azienda. Si tratta del servizio di Manciano, la comunicazione arrivata al Comune
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità