Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEPULCIANO11°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
martedì 23 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video dell'alligatore catturato mentre vagava sulle piste dell'aviazione militare in Florida

Attualità sabato 08 luglio 2017 ore 10:10

Incontro pubblico per la sanità con il M5S

Deputata M5S Chiara Gagnarli

Le Logge del teatro Signorelli hanno fatto da sfondo all'incontro pubblico sulla sanità organizzato dal M5S a cui hanno partecipato molte personalità



CORTONA — All'incontro sulla sanità hanno preso parte il Consigliere Regionale M5S Andrea Quartini (Commissione Sanità), la deputata del M5S alla Camera Chiara Gagnarli, l’ex Direttore Asl 8 Giuseppe Ricci e il Presidente del Crest Valerio Bobini.

Il Movimento 5 Stelle da sempre ritiene che il sistema sanitario così come l’istruzione debbano essere servizi essenziali garantiti a tutti attraverso un sistema pubblico efficiente, puntuale e innovativo, a cui è essenziale destinare importanti risorse economiche, invece che tagliarle sempre di più.

"Negli ultimi decenni stiamo assistendo a continui tagli e minori investimenti da parte del governo centrale sul servizio sanitario pubblico, che dovrebbe invece essere un servizio efficiente, sicuro, tempestivo e, soprattutto, garantito a tutti" - fa sapere il M5S.

"Oggi - proseguono i pentastellati - è fin troppo evidente a tutti noi, specialmente nel momento del bisogno, quanto sia profondamente cambiato e rivoluzionato il servizio sanitario pubblico, a causa di un costante e continuo depotenziamento dei servizi essenziali. Basti pensare alle visite specialistiche, che vengono date a distanza di mesi se non di anni, agli interventi programmati sempre meno accessibili verso le strutture pubbliche, alle continue carenze sia di mezzi che di personale che creano disservizi e disagi continui per tutti gli utenti, a tutto questo poi va affiancato il continuo aumento dei tickets sanitari".

Poi continuano: "Non sono da meno anche le recenti riforme sanitarie effettuate dalla Regione Toscana, basti pensare all’ultima che, attraverso la creazione delle aree vaste, porta a sminuire sempre di più il servizio sanitario nel proprio territorio di residenza, obbligando i pazienti a recarsi in strutture più lontane, con notevoli disagi per gli stessi, oltre ad estromettere di fatto i sindaci delle loro funzioni di controllo ed indirizzo sui servizi sanitari territoriali".

Il M5S prosegue poi parlando dell'ospedale della Fratta: "È il caso del nostro ospedale S. Margherita a la Fratta, voluto fortemente ed ottenuto dall’allora politica locale come polo indispensabile e di necessità per l’area Valdichiana, che a distanza di pochi anni è già abbondantemente depotenziato dei suoi servizi essenziali, sempre più ridotto ad una struttura poliambulatoriale erogante servizi generici e non di urgenza e qualità, come invece il nostro territorio richiederebbe e la stessa struttura inizialmente prevedeva".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Giovedì 25 aprile resteranno chiusi tutti i centri di raccolta e le stazioni ecologiche
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità