Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:41 METEO:MONTEPULCIANO10°19°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
martedì 11 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Russia, sparatoria in una scuola a Kazan: gli spari e gli studenti in fuga dalla finestre

Attualità venerdì 14 ottobre 2016 ore 16:25

Partita la campagna “Basta un SÌndaco”

Sindaco Juri Bettollini

Tra i primi sindaci toscani che hanno aderito all’iniziativa coordinata dai volontari di ‘Basta un Sì’ anche il sindaco di Chiusi Juri Bettollini



CHIUSI — On line da oggi all’interno del sito www.bastaunsi.it una sezione dedicata a “Basta un SÌndaco”, l’iniziativa promossa dal ministro Graziano Delrio e dal sottosegretario Angelo Rughetti e coordinata dei volontari di “Basta un Sì” Roberto Cociancich, che ha raccolto finora l’adesione di 800 primi cittadini di tutto il Paese.

All’interno della nuova sezione del sito, ciascun sindaco che aderisce all’iniziativa ha a disposizione uno spazio specifico per spiegare – con un testo e un video – le ragioni del proprio sostegno alla riforma costituzionale.

Tra i primi cittadini che hanno già pubblicato il proprio endorsement, per la Toscana hanno dato il loro appoggio Juri Bettollini, sindaco di Chiusi, ed Emiliano Fossi, primo cittadino di Campi Bisenzio.

Ci sono anche Marco Alessandrini (Pescara), Giuseppe Falcomatà (Reggio Calabria), Gianluca Galimberti (Cremona), Daniele Manca (Imola) e Federico Borgna (Cuneo). Altri si aggiungeranno nei prossimi giorni. Il clou della campagna di “Basta un Sìndaco” arriverà intorno alla metà di novembre, quando sarà organizzata a Roma una iniziativa nazionale in vista del referendum del 4 dicembre.

Juri Bettollini Sindaco di Chiusi: “Un’occasione importante perché l’Italia può cambiare con meno politici e più politica con più attenzione ai problemi dei territori e con meno sprechi. Il 4 dicembre saremo protagonisti nel decidere il nostro futuro. #bastasi #bastaunsindaco. Se vince il Sì avremo un’Italia che dice grazie al passato ne prende gli insegnamenti e guarda al futuro. Se vince il no non cambia niente”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità