QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEPULCIANO
Oggi 15°27° 
Domani 13°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
lunedì 24 settembre 2018

Attualità lunedì 03 aprile 2017 ore 16:58

Importante riqualificazione per lo stadio Frullini

Il consiglio comunale ha approvato i lavori al “campo marrone”; 400 mila euro per nuovi spogliatoi e nuove tribune ed erba sintetica



CHIUSI — Il campo di allenamento dello Stadio Frullini di Chiusi, conosciuto anche come “campo marrone”, sarà presto a tutti gli effetti un secondo stadio a vantaggio di tutti i ragazzi del settore giovanile della Polisportiva, ma anche delle altre squadre e delle contrade cittadine. 

I voti della giunta e del gruppo PD/PSI hanno approvato, durante l’ultimo consiglio comunale, un importante progetto di riqualificazione che valorizzerà tutta l’area sportiva dello stadio. 

Nello specifico il progetto di miglioria del campo di allenamento attualmente ricoperto da terre prevede un investimento di 400 mila euro per la realizzazione di un nuovo manto in erba sintetica, di nuovi spogliatoi (6 in totale- 4 per le squadre e 2 per gli arbitri e anche un magazzino) e nuove tribune che sostituiranno le esistenti permettendo così di smantellare anche l’attuale copertura in eternit potenzialmente pericolosa per la salute pubblica dei nostri ragazzi. In merito alle nuove tribune inoltre, di particolare importanza sarà la conformazione che prevederà 4 gradoni rivolti verso il campo principale e 2 rivolti sul campo di allenamento. Completano i lavori la realizzazione di impianti tecnologici con l’installazione di pannelli solari e fotovoltaici.

“Il progetto che abbiamo approvato è veramente importante – sottolinea il sindaco Juri Bettollini – perché andiamo a riqualificare un’area frequentata quotidianamente da centinaia di ragazzi che meritano di avere strutture idonee e sicure dove praticare il proprio sport preferito. Grazie a questi lavori avremo degli enormi vantaggi dal punto di vista gestionale dell’impianto nella sua completezza, ma il vero valore aggiunto siamo certi che sarà nella riscoperta, da parte delle famiglie di Chiusi, di andare volentieri la domenica al campo sportivo come accadeva alcuni anni fa. Siamo soddisfatti di aver approvato quest’opera perché rappresenta un altro tassello concreto di come secondo noi si deve amministrare una città; questo progetto l’avevamo promesso in campagna elettorale e senza trovare scuse abbiamo lavorato intensamente per rispettare la parola data perché per noi la politica rappresenta soprattutto la capacità di passare dalle parole ai fatti per offrire ai nostri cittadini una città di cui andare sempre più orgogliosi.”

I lavori saranno realizzati nella fase progettuale ed esecutiva dalla ASD Nuova Soc. Polisportiva Chiusi (attualmente società che gestisce l’impianto comunale), Banca Valdichiana anticiperà la cifra necessaria mentre il Comune di Chiusi si occuperà di restituire la cifra ricevuta in prestito attraverso una modifica della concessione in essere con la società gestore, offrirà una garanzia fideiussoria al rilascio delle risorse necessarie alla realizzazione dei lavori e garantirà l’erogazione del contributo per le spese di gestione degli impianti attualmente stabilito in 20 mila euro all’anno.

“Con questo progetto – dichiara l’assessore allo sport Sara Marchini - riusciremo a dare una risposta definitiva alle esigenze calcistiche della nostra città. Il progetto che abbiamo approvato è importante anche perché va oltre al gioco del calcio in quanto riqualifica tutta l'area e offre anche alle contrade della città uno spazio idoneo per gli allenamenti della palla al bracciale. L’impegno che ci siamo presi rappresenta, quindi, un grande investimento sul futuro dei nostri ragazzi e bambini che potranno avere, una volta terminati i lavori, un nuovo e moderno punto di riferimento dove passare in modo sano le proprie giornate all’insegna dello sport, del divertimento e dell’aggregazione.”



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità