QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
MONTEPULCIANO
Oggi 11° 
Domani 15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
giovedì 27 febbraio 2020

Attualità martedì 30 maggio 2017 ore 11:06

L'intenso fine settimana di Chiusi

Arte, archeologia, cultura e sport, non è mancato proprio niente al fine settimana di Chiusi che si è appena concluso con ottime presenze



CHIUSI — La Città di Chiusi ha vissuto un fine settimana straordinario che ha riempito strade e piazze di persone che hanno avuto modo di scoprire e vivere le bellezze della città partecipando a varie iniziative tra centro storico, lago e frazioni. 

Il colore e l’allegria sono stati gli ingredienti base dei Ragazzi in Gamba che, dopo due fine settimana di spettacoli, nella giornata di domenica hanno sfilato per le vie del centro storico prima di iniziare le esibizioni al Teatro Mascagni. Particolarmente emozionante la pioggia di “pensieri colorati” lanciati dalla Torre Campanaria che i ragazzi delle scuole provenienti da tutta Italia hanno potuto raccogliere e conservare come ricordo dell’esperienza vissuta. 

Così come strade e piazze del centro storico “alla luce del sole” sono state vissute dai Ragazzi in Gamba e non solo anche le “strade sotterranee” ovvero i cunicoli della città hanno visto un brulicare di persone grazie al Treno degli Etruschi che, arrivato in stazione nella mattinata di domenica, ha portato circa 200 persone alla scoperta del cuore archeologico della città con visite organizzate al Labirinto di Porsenna, alla sezione Epigrafica del Museo Civico La Città Sotterranea, al Laghetto Sotterraneo e al Museo Nazionale Etrusco. 

Il centro storico è stato, quindi, un vero protagonista del fine settimana chiusino, ma non solo visto che a pochi chilometri di distanza nel suggestivo scenario del Lago di Chiusi oltre 300 atleti facenti parte di circa 200 equipaggi in rappresentanza di 18 società, si sono dati battaglia sulle acque del chiaro per la conquista dei titoli in palio ai campionati toscani di canottaggio curati nell’organizzazione dalla Canottieri D’Aloja che ha ottenuto belle soddisfazioni anche in acqua riportando molti dei propri atleti a medaglia così come anche gli altri equipaggi di Chiusi in rappresentanza della ASD Canottieri DLF. 

Il lungo ed emozionante fine settimana di Chiusi si è concluso con l’ultima giornata di “Macciano in festa” evento organizzato dai volontari dall’associazione Nobilis Populus Maccius e dal presidente Claudio Meniconi che, se ben alla prima edizione, ha portato centinaia di persone a vivere la frazione fino a tarda notte con buona cucina, musica e tanto divertimento.

“Sport, enogastronomia, arte e naturalmente cultura e archeologia sono tutte parti dell’anima di una città che ha voglia di riscoprirsi e di farsi scoprire mettendosi in gioco e valorizzando tutte quelle sane e positive energie che da sempre ci contraddistinguono e che ci danno una marcia in più. Insieme agli assessori della giunta abbiamo avuto modo di partecipare a tutte le iniziative e in ognuna era percepibile la straordinaria forza emanata da chi ama la nostra città e la vuole veder crescere” - ha dichiarato il sindaco di Chiusi Juri Bettollini e il vice sindaco Chiara Lanari

Protagonista del fine settimana a Chiusi anche la passione per la bicicletta con una gara amatoriale organizzata da Franco Rosati e che ha visto al via circa sessanta atleti nonché la giornata conclusiva del Master in Arts Management and Administration (Ma.Ma) della SDA Università Bocconi di Milano che ha visto gli studenti, provenienti da tanti paesi del mondo, presentare la relazione conclusiva del proprio lavoro e alcuni progetti per lo sviluppo della città.



Tag

Coronavirus, Conte: «La telefonata con Salvini? Mi ha detto che aveva cambiato numero»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca