Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEPULCIANO19°34°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
sabato 20 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
L'abbraccio tra Schwazer e i suoi figli dopo la gara è commovente
L'abbraccio tra Schwazer e i suoi figli dopo la gara è commovente

Attualità lunedì 14 dicembre 2015 ore 14:58

Contributi per rigenerare le aree urbane

A Chianciano spetteranno 400 mila euro da impiegare per rigenerare il tessuto urbano, contrastare il degrado e limitare il consumo del suole



CHIANCIANO TERME — La Regione ha firmato con sette amministrazioni comunali accordi per cofinanziare, con 3.400.000 euro, interventi di rigenerazione e miglioramento del tessuto urbano , contrastare il degrado e limitare il consumo di nuovo suolo con la trasformazione del patrimonio edilizio già esistente.

I Comuni che avranno il contributo sono Arezzo, Calenzano, Chianciano Terme, Colle Val D'Elsa, Pietrasanta, Prato e Scarperia-San Piero. Questo è l'esito di un percorso avviato dal 2013 con Anci, le cui tappe principali sono state l'Accordo Regione-Anci del dicembre 2013, che ha promosso una sperimentazione dei contenuti della futura legge n.65 in 20 comuni della Toscana, e una delibera regionale del dicembre 2014 per il co-finanziamento di opere pubbliche connesse ad interventi di rigenerazione urbana.

Al Comune di Chianciano, quindi, vanno 400 mila euro, mentre al è il comune di Calenzano andranno 1,3 milioni di euro, seguito da quello di Colle Val d'Elsa a quota 592 mila euro e ad Arezzo con 510 mila, al Comune di Pietrasanta 33.212 euro, a Prato 174.500 euro, a Scarperia - San Piero 373.500 euro.

"Testiamo le potenzialità della legge 65 - ha detto l'assessore regionale all'urbanistica Voncenzo Ceccarelli - Con questi Accordi e queste risorse cerchiamo di aiutare i Comuni ad investire nella rigenerazione urbana e quindi nel contrasto di nuovo consumo di suolo. Regione e Comuni cofinanzieranno la rigenerazione di alcuni edifici pubblici, siano essi scuole, edifici storici, o infrastrutture, aree verdi, aree attrezzate. Insomma queste risorse potrannoi essere usate per recuperare tutto ciò che fa parte del tessuto urbano e che può essere importante riqualificare per dare stimolo anche ad ulteriori investimenti privati".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

VINCENZO CECCARELLI SU RIQUALIFICAZIONE AREE URBANE TOSCANA - dichiarazione
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno