Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:00 METEO:MONTEPULCIANO14°26°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
giovedì 23 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi: «Un governo che cerca di non far danni è già molto, ma non basta». Applausi dalla platea

Attualità mercoledì 24 marzo 2021 ore 16:55

La stanza degli abbracci scalda la casa di riposo

Domani è in programma l'inaugurazione nei locali della "Regina Mundi"



CHIANCIANO — Sarà inaugurata domani, giovedì 25 marzo alle 1 alla Casa di Riposo “Regina Mundi” di Chianciano Terme, la “Stanza degli Abbracci”, una struttura ideata e costruita per permettere ai familiari in visita agli ospiti di avere anche un contatto fisico senza venire meno ai protocolli anticontagio da Covid che regolano le visite dei familiari agli ospiti della casa di riposo. La Casa di Riposo “Regina Mundi” è una residenza per anziani autosufficienti, parzialmente autosufficienti e non autosufficienti, questi ultimi nel modulo Residenza Sanitaria per Anziani.

"La stanza degli abbracci – spiega l’impresa Sociale Anteo  - è una struttura in vetro e muratura all’interno della quale, attraverso appositi manicotti gommosi in cui infilare le braccia, persone dotate di dispositivi protettivi, per ulteriore sicurezza, potranno fisicamente abbracciarsi e cogliere il calore dell’altro. Un gesto semplice, di fondamentale importanza per gli ospiti che, purtroppo, in questo periodo di pandemia, non è stato possibile".

“I familiari dei nostri pazienti - afferma Gianluca Vecchio, responsabile d’area - in questi mesi, hanno mantenuto i contatti con i loro cari attraverso esclusivamente videochiamata tramite device e tablet”.

In un lento ma progressivo avvicinamento, anche fisico, la direzione della RSA Regina Mundi auspica che la realizzazione della “Stanza degli Abbracci” possa rappresentare l’ultima parziale soluzione prodromica di un ritorno alla normalità fatto di baci e carezze che grazie al vaccino pare non più così distante.

“Questa modifica migliorativa rappresenta, in maniera visibile, il progressivo e costante lavoro di riammodernamento dell’intera struttura, in merito alle infrastrutture tecnologiche e rivolto, in primis, alle stanze di degenza - prosegue Gianluca Vecchio -. La direttrice su cui si è lavorato va nel senso di una sempre maggiore funzionalità degli spazi e fruibilità di chi vive nella struttura stessa”.

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Raggiravano i malcapitati rifilandogli prodotti scadenti e svuotando loro il portafogli. Beccati e denunciati dai Carabinieri
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità