Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:48 METEO:MONTEPULCIANO11°21°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
domenica 02 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Strage allo stadio di Malang (Indonesia): 182 morti dopo l'invasione di campo

Attualità giovedì 07 aprile 2022 ore 15:55

In 120 aspiranti attori ai provini per il film

L'auditorium delle Santucce ha fatto da location per la selezione dei giovani talenti che reciteranno in "Passi"



CASTIGLION FIORENTINO — Si sono presentati in 120, lunedì scorso, ai provini per il film “Passi" realizzato all’interno del progetto “La Strada per Utopia”, capeggiato dal Comune di Castiglion Fiorentino in collaborazione con “CapoTrave / Kilowatt” e con “L’ulcera del signor Wilson”, nonché cofinanziato da Anci e da Presidenza del Consiglio dei Ministri, a seguito della vittoria del bando “Fermenti in Comune”.

L’auditorium delle Santucce si era, quindi, trasformato per l’occasione in un palcoscenico dove i giovani, per lo più castiglionesi, hanno mostrato le loro doti.

“Siamo estremamente felici di tutta l'attenzione che abbiamo ricevuto da parte della popolazione: l’entusiasmo che è stato dimostrato ci comunica che la popolazione ha un forte interesse per i progetti artistici. Adesso, non resta altro che metterci all’opera e realizzare un prodotto di qualità in grado di esaltare le bellezze del nostro territorio” dichiara Jacopo Bucciantini presidente dell’associazione “L’ulcera del signor Wilson”.

Con questa iniziativa si vuole promuovere i giovani talenti del territorio, le bellezze della città, nonché l’intenzione di raccontare una storia con un significato ben preciso. Inoltre, questo film sarà proposto ai principali festival di cinema nazionali ed internazionali. Non è, infatti, un caso che siano molti i partner di primaria rilevanza nel mondo del cinema e della cultura di questa produzione filmica. 

“Si consolida questa esperienza che vede come protagonisti il cinema e il teatro. Le residenze in teatro, infatti, si sono rivelate un incredibile fonte di conoscenza sia per le scolaresche intervenute che per il pubblico che ha assistito agli spettacoli. È insolito per un teatro avere una produzione di questo genere che ha contato 8 residenze. Stessa cosa per il cinema con i laboratori che hanno interessato tutte le professioni cinematografiche. Siamo soddisfatti di questo percorso fin qui svolto” conclude l’assessore alla Cultura, Massimiliano Lachi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nello specifico si tratta di 350mila a immobili privati e 230mila a beni pubblici. Agnelli chiede lo stato di emergenza
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità