Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEPULCIANO12°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
domenica 03 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Bellingham segna all’98esimo ma non vale: Valencia-Real Madrid finisce con accese proteste

Attualità mercoledì 02 novembre 2022 ore 07:59

Celebrazioni solenni per il 4 Novembre

Raduno nei Giardini di piazza Matteotti, deposizione corona d'alloro al Monumento ai Caduti, santa messa, mazzo di fiori al Sacrario dei caduti



CASTIGLION FIORENTINO — Il 4 novembre l'Italia ricorda l'armistizio di Villa Giusti del 1918 che consentì agli italiani di rientrare nei territori di Trento e Trieste e portare a compimento il processo di unificazione nazionale iniziato in epoca risorgimentale. 

Lo stesso 4 novembre, dunque, terminava la Prima Guerra Mondiale con la resa dell'Impero austro-ungarico. Per onorare i sacrifici dei soldati caduti a difesa della Patria il 4 novembre 1921 ebbe luogo la tumulazione del milite ignoto, nel sacello dell'altare della Patria a Roma. Con il Regio decreto n.1354 del 23 ottobre 1922, il 4 Novembre fu dichiarato Festa Nazionale. 

Anche Castiglion Fiorentino si ricorda la Festa Nazionale che ha attraversato decenni di storia italiana, dall'età liberale, al fascismo, all'Italia repubblicana. 

Questo venerdì, quindi, 4 Novembre si tiene la cerimonia del 104° anniversario della Vittoria Festa delle Forze Armate che prevede alle ore 16,30 il raduno presso i Giardini Pubblici delle autorità Civili, Religiose, Militari, Associazioni Famiglie Caduti e Dispersi in Guerra, Organizzazioni dei Mutilati, dei Combattenti e Reduci, Partiti Politici, Organizzazioni Sindacali, Scolaresche, Associazioni di Volontariato e Cittadinanza, alle ore 16,45 la deposizione della corona di alloro al Monumento ai Caduti, alle ore 17.00 la Santa Messa presso la Chiesa di San Francesco e a seguire la deposizione di un mazzo di fiori al Sacrario dei Caduti di tutte le Guerre di Palazzo Comunale. 

“La I° Guerra Mondiale è l’evento che ha determinato tutto il ‘900; è importante, quindi, sapere e rinnovare la storia perché quello che siamo oggi è il ‘prodotto’ degli eventi accaduti nel secolo scorso” dichiara l’assessore alla Cultura, Massimiliano Lachi. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Rischio idrogeologico, raffiche, temporali e mareggiate: ecco cosa attende il territorio regionale dalla costa all'entroterra, comprese le isole
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità