Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:29 METEO:MONTEPULCIANO13°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
sabato 10 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il figlio di Perisic consola Neymar in lacrime, la stretta di mano poi il commovente abbraccio

Cultura giovedì 09 luglio 2015 ore 13:35

Cartiere d'Arte, manifestazione autentica

E' stato presentato nella Sala Aurora del palazzo del governo della Provincia di Siena il programma del 40° Cantiere Internazionale d'Arte



MONTEPULCIANO — Alla presentazione erano presenti il sindaco di Montepulciano Andrea Rossi, Sonia Mazzini presidente Fondazione Cantiere Internazionale d’Arte, Antonio De Martinis dirigente della provincia di Siena e in diretta skype il maestro ROLAND BÖER.

52 appuntamenti dislocati su 8 centri delle Terre di Siena nell’arco di 22 giorni, con oltre 400 artisti coinvolti, sono questi i numeri della 40° edizione del Cantiere Internazionale d’Arte che dall’11 luglio all’1 Agosto 2015 prende il via nel suggestivo scenario di piazza Grande di Monetpulciano.

La manifestazione quest’anno si incentra sul tema ambizioso: Terra, guerra e pace. La programmazione si pone diversi quesiti culturali, a partire dalle riflessioni sui conflitti mondiali; dall’attenzione alla terra emerge lo spirito di un festival che si estende sugli scorci più pittoreschi di Cetona, Chianciano Terme, San Casciano dei Bagni, Sarteano, Sinalunga, Torrita di Siena e Trequanda. E poi l’evento straordinario a Siena, stavolta in Piazza del Campo, il 2 agosto, per Siena Capitale Italiana della Cultura 2015.

Roland Böer, da quest’anno direttore artistico e musicale, sottolinea come siano attuali i principi del Cantiere: “Solo con l’amore per la cultura i più giovani possono coltivare il rispetto e la solidarietà per saper vivere insieme e mantenere la pace”.

De Martinis invece ha dichiarato: “Il Cantiere Internazionale d’Arte è una manifestazione autentica con spettacoli sempre nuovi e ricercati. La longevità della manifestazione rappresenta una realtà consolidata e ben radicata nel territorio e con gli enti promotori. Mantenere impegni in tutte le stagioni è una cosa importante per migliorare l’offerta culturale del nostro territorio. Riteniamo che il modello del Cartiere d’Arte sia un esempio non solo a livello provinciale ma regionale e che andrebbe studiato da un punto di vista scientifico. Io vorrei augurare che questo possa avere un ben più ampio respiro europeo”.

Il Sindaco Andrea Rossi invece analizza il valore amministrativo del progetto: “Grazie alla Fondazione Cantiere abbiamo un distretto culturale sempre più solido che consente l’interazione tra diverse realtà territoriali perché investire in cultura rappresenta un motore di sviluppo. Nonostante la crisi abbiamo deciso di aumentare le risorse da destinare proprio a questo settore”.

Sonia Mazzini invece ha spiegato le aspettative di questa edizione arrivata ad un traguardo importante come il 40° anno: “Per questa edizione abbiamo grandi aspettative, perché investire in cultura significa avere coraggio, perché vivere di cultura è molto impegnativo ma allo stesso tempo da enormi soddisfazioni. Vivere di cultura rappresenta un punto di forza dell'economia locale, perché il Cantiere rappresenta un insieme di sinergie territoriali, un progetto del territorio, in quanto dobbiamo confrontasi con l'Europa”.

Il Cantiere Internazionale d’Arte rinnova la collaborazione con Siena, nata l’anno passato, e quest’anno con Siena Capitale della cultura italiana per ribadire l’importanza del rapporto che la realtà culturale ha con il proprio territorio e con il capoluogo di provincia, un valore aggiunto del territorio.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nella chiesa di Alberoro l'addio alla piccola deceduta a due anni e mezzo dopo essere nata dalla mamma in coma
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità