Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:31 METEO:MONTEPULCIANO5°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
lunedì 29 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La lezione di Burioni: «Variante Omicron? Dobbiamo da un lato stare attenti e dall'altra vaccinarci»

Attualità sabato 11 aprile 2015 ore 08:25

Banda larga, entro Ottobre connessi 190 comuni

Mille chilometri di fibra ottica entro Ottobre, serviranno solo duecento chilometri di scavi. Assessore regionale Bugli: "Spallata al digital divide"



VALDICHIANA — Un solco largo appena dieci centimetri e profondo quaranta, il cavo attraverserà 1251 località e frazioni di 190 diversi comuni, si aggiungerà ai duemila che già esistono e grazie a nuove centraline e armadietti stradali porterà la banda larga in quasi tutte le case.

Non si fermerà alla centrale ma sarà attivato il servizio, cosa che in passato non sempre è successo, risultato: si potrà navigare almeno a 20 Mbps e, nella metà dei casi, si sarà già pronti per i 30 Mbps. Per il 99,7 per cento della popolazione.

Questo rientra nel piano per abbattere il digital divide e connessioni lente che sta dietro all'ultimo bando di gara indetto da Regione e Ministero per lo sviluppo economico e che ha vinto Telecom Italia.

"In questi anni – ricorda l'assessore Vittorio Bugli – abbiamo investito molto: 70 milioni, 30 per portare la fibra ottica e altri 40 per la banda larga. L'abbiamo fatto sulle infrastrutture e per ridurre il digital divide. Ora ci manca l'ultimo miglio e l'ultima spallata per abbattere una volta per tutti il digital divide".

Solo il 5 per cento della popolazione oggi è privo di Adsl, lenta o veloce che sia: “Queste zone non possono più aspettare – conclude Bugli - e dobbiamo superare velocemente questo gap, basso in termini percentuali ma essenziale per chi ci vive e ci opera. Il bando vinto da Telecom, nel quale si impegna Telecom stessa a realizzare l'intervento entro il 31 Ottobre del 2015, è un risultato molto importante con il quale si chiude il progetto di copertura del territorio con la banda larga. Il risultato di tutto ciò sarà che verranno adeguate e attivate circa 380 centrali, che consentiranno così di abilitare oltre 95.000 linee telefoniche".

In provincia di Arezzo i comuni interessati dal progetto sono: Arezzo, Badia Tedalda, Bibbiena, Bu cine, Capolona, Caprese Michelangelo, Castel Focognano, Castel San Niccolò, Castiglion Fi orentino, Cavriglia, Chitignano, Chiusi della Verna, Civitella in Val di Chiana, Cortona, Loro Ciuffenna, Montevarchi, Ortignano Raggiolo, Pergine Valdarno, Pieve Santo Stefano, Poppi, Pratovecchio, Sestino, Subbiano, Talla, Terranuova Bracciolini

In provincia di Siena: Abbadia San Salvatore, Asciano, Casole d'Elsa, Castelnuovo Berardenga, Castiglione d'Orcia, Chiusdino, Chiusi, Colle di Val d' Elsa, Gaiole in Chianti, Montalcino, Monteriggioni, Monteroni d'Arbia, Monticiano, Pian castagnaio, Poggibonsi, Radda in Chianti, Radicofani, Radicondoli, San Gimignano, San Giovanni d'Asso, Siena, Sinalunga, Sovicille, Trequanda

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Inaugurato il cartellone di eventi che accompagnerà tutto il periodo delle festività. Oggi la prima performance con gli artisti del circo bianco
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Attualità