comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:45 METEO:MONTEPULCIANO17°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
martedì 20 ottobre 2020
corriere tv
Coronavirus, Conte firma il nuovo Dpcm: più poteri ai sindaci. Dai ristoranti alle palestre, ecco cosa cambia

Attualità sabato 17 ottobre 2020 ore 12:00

Potenza pensa alla difesa a quattro per Carpi

Cerci non convocato, mentre è possibile il rientro di Borghini che in settimana si è allenato con il gruppo. "Avversari aggressivi" avverte il mister



AREZZO — Mister Potenza pensa alla difesa a quattro per la gara di domani a Carpi, in programma alle 15. E' questa la novità principale emersa dalla consueta conferenza stampa prepartita, legata in modo indissolubile al possibile rientro di Diego Borghini. Il difensore amaranto uscì malconcio a metà del primo tempo della gara interna con il Perugia, dopo un bruttissimo scontro di testa che gli procurò una profonda ferita ricucita poi con dieci punti. In questa settimana si è però di nuovo allenato con il gruppo e questo potrebbe permettere all'allenatore di schierarlo, cambiando quindi il modulo.

Un'occasione che si presenta anche grazie alla prima settimana intera di lavoro con il gruppo al completo dall'inizio della stagione. Un aspetto che Potenza ha sottolineato spesso nelle ultime settimane, trovando conforto anche dalle dichiarazioni dei colleghi e avversari delle squadre già affrontate. Che l'Arezzo abbia iniziato la preparazione in ritardo rispetto alle altre squadre del girone è un dato di fatto, come anche le tempistiche del mercato, che hanno portato la maggior parte dei giocatori in amaranto quando già era iniziato il tour de force terminato domenica scorsa con la cocente sconfitta casalinga rimediata dalla Virtus Verona.

Questa settimana è stata molto importante per Potenza, che ha detto di aver finalmente potuto mettere non solo benzina nelle gambe degli ultimi arrivati, ma anche di aver potuto dare alla squadra un'impronta più rispondente al suo credo tattico. Fino ad ora, lo aveva detto in modo ricorrente nelle interviste e conferenze stampa precedenti, molti degli interpreti parlavano in realtà una lingua calcistica diversa da quella dei compagni. Nel corso degli ultimi giorni invece, abbiamo visto l'allenatore andare ad intervenire spesso sui comportamenti in campo e sui movimenti dei suoi giocatori, ed è questo che lo fa essere ottimista per la trasferta di Carpi.

Sarà però una gara difficile, contro una squadra piena di giocatori di categoria ed estremamente aggressiva. Un'avversaria che vorrà fare la partita fino da subito e contro la quale sarà necessario entrare in campo nel modo migliore, oltre a tenere alti ritmo e concentrazione per tutti i novanta minuti. Potenza è cosciente delle difficoltà, ed è proprio sotto l'aspetto mentale che vuole vedere una reazione forte da parte dei suoi giocatori, usciti sconfitti e quasi senza combattere dall'ultima gara casalinga. Le risposte le darà il campo fra poco più di ventiquattro ore.

Giulio Cirinei
© Riproduzione riservata

Mister Potenza alla vigilia di Carpi-Arezzo


Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Sport