Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:MONTEPULCIANO10°22°  QuiNews.net
Qui News valdichiana, Cronaca, Sport, Notizie Locali valdichiana
lunedì 27 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Festa Leclerc: tutti in acqua dopo il trionfo, tuffo anche per il team principal

Attualità martedì 12 marzo 2024 ore 11:04

​“Fiocchetto lilla 2024”, tutte le iniziative Asl

Le iniziative Asl per la Giornata Nazionale della lotta ai disturbi del comportamento alimentare. Gli appuntamenti ad Arezzo e provincia



AREZZO — Numerose le iniziative della Asl Toscana Sud Est in occasione della Giornata nazionale del Fiocchetto Lilla che ogni anno, il 15 marzo, si celebra per sensibilizzare la popolazione sul delicato tema dei disturbi della nutrizione e dell’alimentazione, ponendo l’attenzione sulle strategie di prevenzione, diagnosi e cura.

I disturbi del comportamento alimentare sono problematiche altamente complesse, la cui diffusione risulta in aumento, anche in relazione agli effetti della pandemia. Questi disturbi, caratterizzati principalmente da anoressia nervosa, bulimia nervosa e disturbo da alimentazione incontrollata, colpiscono in Italia circa 3 milioni e mezzo di persone all’anno, di cui il 70% adolescenti.
Maggiormente interessati risultano i giovani e le donne, ma si sta registrando un incremento anche nella popolazione maschile. I dati mostrano inoltre un preoccupante aumento dei casi con età di esordio sintomatologico estremamente precoce. I disturbi della nutrizione e dell’alimentazione sono patologie che richiedono interventi tempestivi e multiprofessionali, come definito dalle linee di indirizzo nazionali. Il Fiocchetto Lilla è pertanto il simbolo di tutte le persone che hanno lottato e lottano contro questi disturbi per dimostrare che con interventi tempestivi e appropriati si può guarire.
Per l’occasione i professionisti e le professioniste della Rete clinica aziendale per i Disturbi Alimentari, diretta dalla dottoressa Valentina Bruchi, hanno organizzato degli eventi sulle tre province della Sud est, diretti alla cittadinanza con l’obiettivo di informare sui servizi Asl attivi per la cura e il sostegno alle persone che vivono questo tipo di disturbi e condividere esperienze raccontate da chi le ha vissute in prima persona uscendone vincitore.


«La giornata del fiocchetto lilla rappresenta tutte le persone che lottano contro i disturbi alimentari e il loro sentirsi spaventate, disorientate e non viste – afferma Bruchi - Il 15 marzo è importante portare il nostro contributo per costruire insieme una coscienza collettiva, sviluppare nuove azioni di salute, promuovere un dialogo tra le Istituzioni e la cittadinanza. La nostra presenza vuole pertanto ricordare a tutti che dai disturbi alimentari si può guarire, chiedere aiuto è il primo passo per ricevere un intervento precoce e qualificato grazie a delle multiprofessionali integrate in grado di occuparsi del disagio dei ragazzi, degli adulti e dei loro familiari».

«In considerazione della sempre più precoce età di insorgenza dei disturbi alimentari – spiega la dottoressa Susanna Giaccherini, direttrice UOC Psicologia Arezzo - abbiamo organizzato, grazie all’impegno degli operatori dei nostri servizi e alla collaborazione dell’Università di Siena, delle scuole e associazioni, una serie di interventi sul territorio che prevedono momenti di coinvolgimento attivo degli studenti e spazi di confronto con i professionisti che direttamente operano nei servizi di cura dei disturbi alimentari».

E’ davvero importante la precocità dell’intervento in un disturbo che può compromettere in modo significativo la salute fisica, psicologica e relazionale, intervento che deve realizzarsi in una miltidisciplinarietà di azioni a sostegno della persona, della famiglia e della rete sociale».

«Oltre lo specchio, amarsi dentro è lo slogan della nostra campagna di sensibilizzazione sui disturbi alimentari – prosegue Giaccherini - il cui obiettivo è quello di creare un’occasione di prevenzione che valorizzi gli aspetti positivi del ben-essere con il proprio corpo, con sé stessi e nelle relazioni con gli altri. È fondamentale fare informazione e, soprattutto, valorizzare il coraggio di chiedere aiuto quando si avverte disagio, uscendo dalla solitudine e dalla vergogna che spesso accompagna la sofferenza».

Questi gli appuntamenti in calendario per la provincia Arezzo:

Arezzo

Campus Universitario Pionta, aula 1 Palazzina Donne, ore 11-13: incontro con gli studenti delle Scuole superiori che hanno aderito al Contest Salute Mentale e studenti del corso di Laurea Scienze della Formazione – Cattedra psicologia età evolutiva del professore Occhini. Gli studenti del Liceo Artistico in collaborazione con l’Associazione Io leggo per Voi leggeranno brani di letteratura inerenti disturbi alimentari e brani scritti da utenti e familiari e discuteranno poi con esperti di Disturbi alimentari della Asl e del Centro Auryn. A conclusione dell’incontro alle 12,30 ci sarà un flashmob degli studenti del Liceo Artistico Coreutico “Piero della Francesca”.

Il Comune di Arezzo illuminerà di viola il monumento in memoria di Francesco Petrarca, Parco pubblico del Prato

Valtiberina:
Dalle ore 11 alle ore 12,30 presso l’Aula Magna del Liceo della Comunicazione San Bartolomeo di Sansepolcro, si svolgerà un incontro di informazione e di sensibilizzazione rivolto agli studenti delle classi III e IV. Insieme agli studenti verranno letti dei brani di letteratura inerenti i disturbi alimentari e brani scritti da utenti e familiari a cui farà seguito un confronto con esperti di Disturbo alimentare della Asl Tse.


Gli eventi sono realizzati in collaborazione tra Asl e Comune di Sansepolcro

Valdichiana aretina:
Dalle 10 alle 12 stand informativo presso la Casa della Salute di Castiglion Fiorentino: gli operatori Asl forniranno materiale informativo relativo ai disturbi del comportamento alimentare e saranno disponibili a rispondere alle domande della cittadinanza. Lo spazio dedicato sarà allestito in collaborazione con Progetto VIVA (Dopo di Noi, progetto di vita indipendente in Valdichiana) e sarà arricchito dagli elaborati artistici degli studenti dell'Istituto Signorelli di Cortona. Il Comune di Marciano in Valdichiana illuminerà di viola l’edificio comunale.

Valdarno
Dalle 10 alle 12 in aula Magna Licei Giovanni da San Giovanni, incontro di informazione e formazione rivolto a 40 tutor delle classi IV e V: lettura brani di letteratura inerenti disturbi alimentari e brani scritti da utenti e familiari e confronto con esperti di Disturbo alimentari della Asl. Il Comune di Terranuova Bracciolini aderisce all’iniziativa illuminando di lilla la scuola Ricasoli, piazza Liberazione.

Casentino
Dalle 9 alle 11 incontro con le classi III e IV dell’ ISIS Enrico Fermi di Bibbiena. I ragazzi del Laboratorio di lettura leggeranno brani inerenti disturbi alimentari e brani scritti da utenti e familiari, seguirà testimonianza di una giovane ragazza che leggerà un breve brano tratto dal libro autobiografico in cui narra il percorso personale di guarigione. A seguire attività interattive sull’accettazione di Sè e confronto con gli esperti di Disturbi alimentari Asl.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ecco le opportunità proposte dai Centri Impiego di Arezzo e provincia, lavori a tempo indeterminato e determinato ed apprendistato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca